Primo Piano

Napoli-Juventus a Mariani, i precedenti con l’arbitro di Aprilia preoccupano i tifosi

Napoli-Juventus di domenica 3 Marzo sarà diretta da Mariani, i precedenti con il fischietto di Aprilia non fanno sorriedere i tifosi azzurri.

 

CALCIO NAPOLI – Il big match di domenica tra Napoli e Juventus sarà iretto dallparbitro Mariani. Rocchi per la terza volta quest’anno regala al Napoli il fischietto di Aprilia, l’ultima gara diretta da Mariani fu Torino-Napoli e si concluse con un clamoroso 3-0 a favore dei padroni di casa, con il fischietto laziale contestato per la gestione dei cartellini e dei falli.

I PRECEDENTI DELL’ARBITRO MARIANI CON IL NAPOLI

L’arbitro Mariani ha diretto 20 volte il Napoli. Sono 13 le vittorie partenopee a fronte di 6 sconfitte. Non tragga, però, in inganno lo score delle vittorie azzurre.

Molto spesso la sfortunata giornata arbitrale del direttore laziale e le pessime gestioni disciplinari hanno costretto i partenopei ad un super lavoro in molte partite.

Sono difatti tantissime le volte che al Napoli non è stata consentita la superiorità numerica a fronte di una marea di rigori negati. Ecco il dettaglio.

  1. Napoli – Empoli 2 – 0, X giornata del 26 ottobre 2016, Torneo 2016 – 2017.

Non espulso Tello per il fallaccio compiuto su Hamsik.

  1. Napoli – Crotone 3 – 0, XXVIII giornata del 12 marzo 2017, Torneo 2016 – 2017.
  2. Spal – Napoli 2 – 3, VI giornata del 24 settembre 2017, Torneo 2017 – 2018.

Resta grave ed ingiustificata l’ammonizione rifilata a Insigne per simulazione. Intollerabile il provvedimento arbitrale perché Insigne subisce il fallo di Lazzari senza nemmeno protestare.

  1. Crotone – Napoli 0 – 1, XIX giornata del 29 dicembre 2017, Torneo 2017 – 2018.

Negato al Napoli un rigore al Napoli (67’) per la strattonata di Ceccherini ai danni di Koulibaly.

  1. Udinese – Napoli 0 – 3, IX giornata del 20 ottobre 2018, Campionato 2018 – 2019.

Il Napoli vince e spegne tutte le polemiche ma Mariani ne combina di tutti i colori soprattutto sul piano disciplinare. Incredibili le 4 ammonizioni rifilate ai giocatori azzurri per 11 falli fatti in una gara senza storia.

  1. Udinese – Napoli 1 – 1, XV giornata del 7 dicembre 2019, Torneo 2019 – 2020.

Al 13’ non è espulso Fofana per il fallaccio (piede a martello) su Fabian Ruiz.

  1. Napoli – Juventus 2 – 1, XXI giornata del 26 gennaio 2020, To 2019 – 2020.

Incredibile arbitraggio. Mariani è in compagnia di Rocchi (ora designatore arbitrale) al Var. Al 70’ è clamoroso il rigore negato al Napoli per mani di Cuadrado su tiro di Zielinski. Mariani non se ne accorge e Rocchi al VAR non lo richiama. Al 78’ non è espulso D. Costa per la brutta manata rifilata a Mario Rui. Al 93’ Mariani si lascia mandare a quel paese da Ronaldo e non lo espelle.

  1. Napoli – Torino 2 – 1, XXVI giornata del 29 febbraio 2020, Campionato 2019 – 2020.

Al 30’ è negato un rigore evidente al Napoli per fallo di Bremer su Milik.

E’ questa la stagione dei 19 rigori negati al Napoli e ben 4 di questi rigori sfuggono a Mariani tra arbitro di campo e VAR.

  1. Genoa – Napoli 1 – 2, XXXI giornata dell’8 luglio 2020, Campionato 2019 – 2020.
  2. Parma – Napoli 0 – 2, I giornata del 20 settembre 2020, Campionato 2020 – 2021.
  3. Napoli – Sassuolo 0 – 2, VI giornata del 1 novembre 2020, Campionato 2020 – 2021.

E’ la classica gara del VAR che così deve andar. Al 49’ è graziato col semplice cartellino giallo Locatelli per fallaccio su Osimhen. Sbaglia Mariani, ma anche Fourneau al VAR che doveva intervenire non lo richiama. Al 57’ per fallo di Di Lorenzo su Raspadori, non giudicato falloso da Mariani, interviene Fourneau al VAR e l’arbitro di Aprilia dopo aver rivisto le immagini al monitor concede il rigore agli ospiti.

Al 93’ si spegne ancora il VAR quando Marlon trattiene vistosamente Osimhen in area emiliana ma Mariani fa inspiegabilmente continuare l’azione che sul ribaltamento di fronte si conclude col gol del 2 a 0 di Maxime Lopes. Era rigore per gli azzurri ed espulsione di Marlon ma Fourneau non interviene inspiegabilmente.

  1. Napoli – Spezia 1 – 2, XVI giornata del 6 gennaio 2021, Torneo 2020 – 2021.

Mariani è coadiuvato da Banti al VAR e per il Napoli è notte fonda.

Al 32’ Mariani, e Banti, si lascia sfuggire la clamorosa trattenuta di maglia di Terzi ai danni di Fabian Ruiz in area di rigore ligure ma poco più tardi abbocca al tuffo da rigore di Pobega nell’area azzurra. Resta assurdo come Banti al monitor possa avallare la scelta di Mariani in campo.

  1. Juventus – Napoli 2 – 1, III giornata recuperata il 7 aprile 2021, Torneo 2020 – 2021.

Strabiliante lo spartito arbitrale offerto da Mariani a Torino, peggio assistito da Di Paolo al VAR.

In una gara diretta malissimo sul piano tecnico e disciplinare un buon Napoli deve alzare la bandiera bianca. Sono 3, non uno, i rigori che Mariani e Di Paolo si perdono nell’area bianconera. In sordina passano il mani di Alex Sandro e il fallo di Alex Sandro su Zielinski ma resta stupefacente la ripetuta trattenuta di Chiellini ai danni di Osimhen.

  1. Napoli – Atalanta 2 – 3, XVI giornata del 4 dicembre 2021, Torneo 2021 – 2022.

Il Napoli ritrova Mariani e Banti e va ancora male ai partenopei. Non bene la direzione di gara di Mariani mal supportato da Banti al monitor.

La prima rete atalantina (7’) segnata da Malinovskyi è palesemente irregolare perché Zapata serve il compagno dopo aver controllato il pallone con la mano. Mariani non se ne accorge e Banti non interviene inspiegabilmente dalla sala VAR.

Incredibile poi quanto combina Mariani al 61’ col rigore assegnato all’Atalanta per mani mai commesso da Mario Rui fuori area di rigore. La topica arbitrale è corretta al VAR e lo stesso VAR si spegne poi ancora all’87’ sul fallo di Djimsiti ai danni di Elmas. Mariani fischia un fallo in favore dell’Atalanta e Banti non lo richiama.

Nell’economia della gara manca pure l’espulsione di Malinovskyi che mazzola mezza squadra napoletana per tutto l’incontro, cavandosela con un semplice cartellino giallo.

  1. Venezia – Napoli 0 – 2, XXIV giornata del 6 febbraio 2022, Torneo 2021 – 2022.
  2. Napoli – Fiorentina 2 – 3, XXXII giornata del 10 aprile 2022, Torneo 2021 – 2022.

Ancora Mariani e Banti. Sono irregolari il primo e secondo gol toscano ma Mariani e Banti non se ne avvedono. Spalletti giustamente recrimina sul fallo commesso su Mario Rui sul secondo gol toscano (Ikoné): “La sconfitta soltanto è da digerire, ci costa molto. Eravamo dentro la partita nonostante diverse situazioni. C’era un fallo su Mario Rui da parte di Nico Gonzalez sul secondo gol”.

Ma l’errore più grave avviene in occasione della prima rete viola. Il fallo di Nico Gonzalez su Mario Rui può essere addirittura dubbio ma la sbracciata di Cabral che impedisce a Koulibaly d’intervenire sulla rete di Nico Gonzalez è macroscopica.

  1. Milan – Napoli 1 – 2, VII giornata del 18 settembre 2022, Torneo 2022 – 2023.

Male Mariani anche a Milano. Tralasciando sul piano tecnico il fallo non ravvisato di Dest su Kvaratskhelia (è dovuto intervenire Irrati al VAR) è sul piano disciplinare che ha lasciato molto a desiderare l’arbitro internazionale di Aprilia. Per la sesta volta su 17 gare viene negata al Napoli la superiorità numerica.

Se è da cartellino giallo (87’) il braccio di Zerbin su Theo Hernandez per quale motivo è stato inapplicato lo stesso provvedimento per l’analogo intervento di Kjaer su Kvaratskhelia al 1’. Mancano un paio di cartellini gialli fra le file rossonere (Saelemaekers, su Lobotka e Kalulu su Politano) ma soprattutto manca il cartellino rosso per Kjaer per il duro intervento su Kvaratskhelia al 17’.

Mariani estrae solo il cartellino giallo per il giocatore milanista. Per la cronaca Pioli non farà scendere in campo Kjaer nel secondo tempo. Per la cronaca è da rivedere anche il fallo di Tonali su Raspadori in area milanista.

  1. Atalanta – Napoli 1 – 2, XIII giornata del 5 novembre 2022, Torneo 2022 – 2023.

Vince il Napoli ma l’arbitraggio resta. Alla fine riesce a protestare Gasperini, sorretto dai soliti fogli rosa di Milano e non colorati di altrove. Ma come si fa a scrivere Osimhen e Demiral se… le danno ma vicendevolmente e in un classico (e robusto) duello di gioco se a darle è stato solo Demiral e a prenderle è stato Osimhen. Ma ormai da queste parti non c’è da meravigliarsi più di niente. Tralasciando il più che dubbio rigore assegnato all’Atalanta (non è forse inaspettato il pallone che colpisce Osimhen su corner?) è inaccettabile quanto concesso ai giocatori bergamaschi sul piano disciplinare, principalmente a Demiral.

E più in generale è avvilente quanto gli arbitri consentono agli avversari del Napoli sotto questo aspetto a discapito del gioco. Se resta incredibile quanto concesso a Joakim Maehle ai danni di Lozano (persino un fallo a palla lontana al 27’) è clamorosa la mancata espulsione di Demiral dopo i tanti falli compiuti su Osimhen.

Per la cronaca Demiral è ammonito solo al 36’. Gli altri cartellini gialli per l’Atalanta giungono solo nel finale a botte già date. Al 58‎’‎ è ammonito Rasmus Winther Hojlund; Tolói, Joakim Maehle e Zapata sono ammoniti al 92’ ma per proteste.

  1. Atalanta – Napoli 1 – 2, XIII giornata del 25 novembre 2023, Torneo 2023 – 2024.

La designazione di Mariani per Torino – Napoli la dice lunga su quanto conti in federazione il Napoli senza giornali e tivvù. Alla Juventus, solo per fare un esempio, non sarebbe mai successo un fatto del genere. Dopo le proteste bianconere per la mancata espulsione di Berardi in Sassuolo – Juventus (V giornata), l’arbitro Colombo non ha più diretto gare in A per circa due mesi. Dopo Atalanta – Napoli, il misterioso gol annullato a Rrahmani e la mancata espulsione di Hateboer, l’arbitro Mariani non è stato fermato almeno per par condicio. Ecco come Paolo Ziliani si espresse sulla direzione arbitrale di Bergamo. Per fortuna che Hateboer è entrato in campo solo al minuto 33; perché per due terzi di partita Kvaratskhelia non ha fatto altro che subire entrate dure e pestoni ai piedi senza che l’arbitro si sognasse mai di mettere mano al cartellino. Si vede che all’AJA pensano che la gente vada allo stadio non per vedere Kvara, ma per vedere Hateboer“.

Sulla rete invalidata al Napoli e la mancata espulsione di Hateboer si fece sentire anche Maurizio Pistocchi. “Il Napoli ha fatto una bella partita che nel primo tempo poteva essere definitivamente chiusa, se non fosse stato annullato il gol di Rrahmani per motivi ancora misteriosi. Sarebbe opportuno che Rocchi lo spiegasse nel prossimo episodio di Open VAR. Per me, hanno sbagliato a prendere il giocatore di riferimento. La stampa nazionale ha dato 6 ½ a Mariani, per me ha arbitrato malissimo, non ha sanzionato interventi pericolosissimi: il primo fallo su Kvara era da rosso diretto, non è stato neanche ammonito”.

Riproduzione consentita previa citazione della fonte Napolipiu.com.

Napoli-Juventus di domenica 3 Marzo sarà diretta da Mariani, i precedenti con il fischietto di Aprilia non fanno sorriedere i tifosi azzurri.

 

Benvenuto su napolipiu.com

Consenti gli annunci sul nostro sito Sembra che tu stia utilizzando un blocco degli annunci. Ci basiamo sulla pubblicità per finanziare il nostro sito.