Varie-Calcio

Coronavirus, ufficiale rinviata Juventus-Inter e tutte le gare previste a porte chiuse

Juventus-Inter rinviata a causa dell’emergenza Coronavirus. Lega Serie A ha ufficializzato anche il rinvio di tutte le gare a porte chiuse.

L’emergenza Coronavirus ferma la serie A. Rinviata ufficialmente Juventus-Inter. La lega calcio con un comunicato ha rinviato tutte le partite previste inizialmente a porte chiuse: Udinese-Fiorentina, Milan-Genoa, Parma-Spal, Sassuolo-Brescia.
si giocherà regolamene Torino-Napoli.

ECCO L’ELENCO DELLE GARE RINVIATE DALLA LEGA DI SERIE A

Juventus-Inter
Milan-Genoa
Udinese-Fiorentina
Parma-Spal
Sassuolo-Brescia

IL COMUNICATO SUL RINVIO DI JUVENTUS-INTER

Visto l’articolo 1. co. 1 lett. A) del Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 25 febbraio 2020 “Ulteriori disposizioni attuative del decreto- legge 23 febbraio 2020, n. 6, recante misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19”;

considerato il susseguirsi di numerosi interventi normativi urgenti da parte del Governo per rispondere a questa straordinaria emergenza a tutela della salute e della sicurezza pubblica;

il Presidente della Lega Nazionale Professionisti Serie A comunica che sono rinviate le seguenti gare della 7^ giornata di ritorno del Campionato di Serie A TIM, inizialmente previste a porte chiuse come da Comunicato Ufficiale n. 191 del 27 febbraio 2020:

JUVENTUS – INTER, MILAN – GENOA, PARMA – SPAL, SASSUOLO – BRESCIA, UDINESE – FIORENTINA.

La data di recupero delle predette gare è fissata per il giorno mercoledì 13 maggio 2020.

IL CORONAVIRUS FERMA LA SERIE A

Nel Consiglio dei Ministri di ieri, spiega il corriere dello sport, che si è protratto fino a notte, è passata la linea di Lombardia, Emilia Romagna e Veneto: misure di contenimento e stadi “a porte chiuse” nelle regioni toccate dal Coronavirus per altri sette giorni. La voglia di uscire dall’emergenza non può ignorare i numeri di una crisi che da ieri coinvolge anche il Lazio, con un primo caso registrato in tarda serata all’ospedale Spallanzani.

Questo il bollettino aggiornato: 13 regioni colpite, 888 contagi, 21 morti. Il mondo dello sport segue gli ultimi sviluppi con apprensione. Il calcio ha un calendario internazionale fittissimo e non può permettersi di rallentare ulteriormente, anche perché a giugno ci sono gli Europei. Poche settimane dopo toccherà alle Olimpiadi di Tokyo che tra luglio e agosto raduneranno in Giappone atleti da tutto il pianeta

Back to top button

Benvenuto su napolipiu.com

Consenti gli annunci sul nostro sito Sembra che tu stia utilizzando un blocco degli annunci. Ci basiamo sulla pubblicità per finanziare il nostro sito.