ULTIME NOTIZIE SULL'EMERGENZA CORONAVIRUS

Pedullà: “Ecco la verità su Lobotka. Aggiornamento su Vertoghen. Amrabat e Rrahmani non è fatta.

pedullà mercato napoli

Alfredo Pedullà interviene sul mercato del Napoli. Lobotka, Vertoghen, Amrabat e Rrahmani. Ecco la situazione.

Il mercato del Napoli secondo Pedullà. il giornalista ed esperto di calciomercato Alfredo Pedullà, ha parlato dei movimenti di mercato del Napoli, in particolare Pedullà si è soffermato sulle trattative più calde in casa Napoli: Lobotka, Vertoghen, Amrabat e Rrahmani.

Il Celta Vigo è una società solida. Ma il Napoli sapeva, contrariamente a quanto circolato, che l’operazione Lobotka non sarebbe stata chiusa in uno o due giorni. Vi avevamo avvertito: serve ancora qualche giorno, indipendentemente da chi ha visto il direttore sportivo Giuntoli (segnalato di rientro da New York) prima a Vigo, poi contemporaneamente a Castel Volturno con lo straordinario dono dell’ubiquità che nessuno gli riconosceva. Qualche giorno significa ancora un po’ di pazienza. Calma, serve calma, il resto verrà.

Magari prima ancora della prossima settimana, la tavola è comunque apparecchiata. Abbiamo sempre escluso l’ipotesi Lobotka per Napoli-Inter, Gattuso con pazienza lo aspetta magari per prepararlo in vista di Lazio-Napoli.

Il Napoli aveva messo in preventivo 15 milioni più 3 di bonus, è disposto ad aumentare ancora, ha incassato da tempo il sì del calciatore che ora ha mandato in avanscoperta i suoi agenti con la chiara necessità (sì, necessità) di spingere per perfezionare la cessione. Cessione che, dal suo punto di vista, è il mantenimento di una vecchia promessa“.

Pedullà sul mercato del Napoli ha poi aggiunto: “Aggiornamento su Vertonghen: conferme sulle voci arrivate dall’Olanda ma conferme soltanto nel senso che il difensore centrale in scadenza con il Tottenham piace come profilo. Per la fase operativa al momento nulla di più. E Koutris è un profilo che piace sempre, ora o per giugno. Esattamente come Amrabat e Rrahmani, in attesa di accordi definitivi ancora da raggiungere“.

Archivi