Primo Piano

Napoli allo sbando, la frase di Raspadori è un campanello d’allarme

Dopo il pari col Cagliari, Raspadori svela i problemi del Napoli: “Manca la volontà di chiudere le partite”. Situazione preoccupante senza gioco né anima.

CALCIO NAPOLI –  “È mancato un pizzico di volontà a chiudere la partita”. La frase di Giacomo Raspadori dopo il deludente 1-1 contro il Cagliari è un campanello d’allarme sullo stato del Napoli. Gli azzurri appaiono una squadra svuotata, senza anima né voglia di lottare.

Contro i sardi, pur passando in vantaggio, la compagine di Calzona non ha mai dato l’impressione di poter controllare il match. Politano, Simeone e Ostigard hanno fallito il colpo del ko e la beffa del pari è stata una logica conseguenza.

La mancanza di volontà evidenziata da Raspadori è sintomo di una squadra che stenta a ritrovarsi dopo l’addio in estate dei leader Spalletti e Giuntoli. Manca un punto di riferimento e i giocatori procedono a vista.

Urge ritrovare gioco, identità e fame agonistica. Il pari col Cagliari certifica che questo Napoli non è più una squadra competitiva. Le ambizioni di alta classifica sembrano un ricordo lontano. Serve una svolta immediata.

Napoli allo sbando, la frase di Raspadori è un campanello d'allarme

Benvenuto su napolipiu.com

Consenti gli annunci sul nostro sito Sembra che tu stia utilizzando un blocco degli annunci. Ci basiamo sulla pubblicità per finanziare il nostro sito.