napolipiu.com
Calcio Napoli e cultura Napoletana: Ecco il sito che parla la tua lingua

“Le ricette di Ancelotti” – Zero stress: niente ritiro, sauna e buona dieta!

“Le ricette di Ancelotti”. Zero stress: niente ritiro, sauna e buona dieta! Un super organico per la rotazione, ma non solo!

“Le ricette di Ancelotti” per affrontare il mach prevedono niente ritiro, sauna e buona dieta contro lo stress! Inoltre, a causa degli impegni ravvicinati, un super organico per la rotazione e cioccolato dopo ogni partita!

Ricetta Napoli contro lo stress!

“Le ricette di Ancelotti”. Zero stress: niente ritiro, sauna e buona dieta! Un super organico per la rotazione, ma non solo! Carichi, molto carichi, perché, come ha dichiarato il mister, da domani si farà sul serio, ma nessun dramma. Nessuna pressione se non quella stimolante e positiva che un conquistatore d’Europa e del mondo sa perfettamente come gestire e trasformare in energia vincente. E’ il Napoli di Ancelotti: zerostress! Si lavora e si sorride, si gioca e si canta, perché Carletto, oltre ad allenare e cucinare, ha una passione anche per la musica. Uno scrigno di sacri segreti, certo, ma anche la casa di una squadra che sogna lo scudetto e non si nasconde, e che dopo un triennio vissuto sulla corda, perché diversa ma altrettanto rispettabile è la filosofia di Sarri, oggi riesce a godere di altro. Sabato in famiglia, notte compresa, nonostante la partita con il Chievo sia domani alle 15. Dunque appuntamento per la colazione, ore 9.30.

La dieta

Fondamentali quanto l’aspetto psicologico sono la nutrizione e il recupero fisico, curati dal Dottor Raffaele Canonico e da Mino Fulco: dieta mediterranea; frutti rossi, frutta secca, bacche di goji e avocado, molto apprezzato dai calciatori. Poi largo spazio a pasta, cioccolato e bevanda al cioccolato dopo le partite. Non è finita qui! Le novità sono anche rappresentate dalla sauna e bagno turco post sedute, e il monitoraggio live, nel corso degli allenamenti, a mezzo Gps, per individuare dispendio e frequenza cardiaca.

La filosofia di Carlo

La grande novità della stagione è che il tecnico non solo è abituato a gestire perfettamente situazioni di questo tipo, ma soprattutto esibisce una tale tranquillità da rendere tutto meno stressante. I fattori alla base del suo segreto sono sia legati alla metodologia, sia alla persona: la sua capacità di infondere serenità e stimoli enormi nei colloqui individuali e di gruppo è un mix perfetto. L’annullamento del ritiro serale di oggi, con la squadra libera dopo il pranzo nonostante la partita sia domani alle 15, è soltanto un esempio, una parentesi che racchiude le cene di squadra, la leggerezza dell’atmosfera e la quasi totale assenza di ramanzine e partacce. Ancelotti spiega, si arrabbia ma raramente alza la voce: e i giocatori sono letteralmente incantati. “Da grande voglio essere come lui” è la dedica di Koulibaly, la conferma ulteriore dell’aria salubre che si respira all’interno dello spogliatoio e delle motivazioni fortissime che accompagnano la squadra.

Il calendario

Come riporta il Corriere dello Sport, una serie lunga e logorante di impegni che, come ha precisato Ancelotti, saranno decisivi in vista del primo bilancio di fine girone. Domani il Napoli affronterà il Chievo, poi Stella Rossa, che potrebbe regalare gli ottavi di Champions con un turno di anticipo (dipenderà molto dalla sfida tra PSG e liverpool). Poi sarà il turno di Atalanta, Frosinone, Liverpool, Cagliari, Spal, Inter, Bologna, ultima partita di andata. Un gruppo unito e sempre più convinto: il Napoli è pronto ad affrontare 9 partite in 34 giorni.

Le novità dell’ era Ancelotti

Stando al Corrire dello Sport, profondamente diversi, rispetto al passato recente, sono anche il lavoro e la programmazione: allenamenti mattutini, con colazione e pranzo obbligatori, parte atletica con il pallone e sessioni tattiche a tutto campo. Novità più imoortante è l’ immancabile turnover: ampio e sistematico in campionato, ma quasi assente in Champions. Tutti si sentono protagonisti! La squadra libera oggi, dopo il pranzo, si ritroverà soltanto domani a colazione. Il turnover stavolta prevede Karnezis e Malcuit. Possibile chance per Ounas. Una regola che anche domani con il Chievo non farà eccezione: Karnezis in porta e non Ospina, a causa di una piccola influenza, Malcuit con Albiol, Koulibaly e Rui in difesa; Rog a centrocampo con Callejon e Hamsik, e uno tra Ounas e Fabian; e poi Mertens-Insigne, il duo fantasia in attacco.

 

 

CONSIGLIATI PER TE

Napolipiu.com rispetta la tua privacy. Noi e i nostri partner utilizziamo, sul nostro sito, tecnologie come i cookie per personalizzare contenuti e annunci, fornire funzionalità per social media e analizzare il nostro traffico. Facendo clic di seguito si acconsente all'utilizzo di questa tecnologia. Puoi cambiare idea e modificare le tue scelte sul consenso in qualsiasi momento ritornando su questo sito. Accetto Leggi di più