Varie-Calcio

Esame Suarez, Juventus avvertita delle intercettazioni da una talpa. Ecco cosa rischia”

Indagini sulla Juventus. Bianconeri avvertiti da una talpa. L’esame farsa di Suarez potrebbe costare caro ad Agnelli..

la Juventus fu avvertita delle indagini della procura sull’esame di Suarez all’università di Perugia. Maurizio Pistocchi su Twitter rilancia la notizia pubblicata dal corriere della sera.

Secondo il quotidiano di via Solferino, ci sarebbe stata una talpa che avrebbe informato la Juventus delle indagini in corso L’improvviso disinteresse della Juventus nei confronti del bomber uruguaiano Luis Alberto Suarez.

Il calciatore fu mollato ancor prima di sostenere l’esame di lingua necessario per avere la cittadinanza italiana. La scelta potrebbe non essere spiegabile soltanto con scelte di calciomercato. Qualcuno potrebbe aver avvisato il club bianconero dell’inchiesta in corso.

INDAGINI SULLA JUVENTUS

La procura di Perugia ha ricostruito, grazie alle intercettazioni telefoniche e al sequestro dei supporti informatici, l’intero iter che ha portato all’esame di Suarez. Compreso l’esame surreale che il calciatore ha sostenuto. All’università si aspettavano tutto. Suarez non poteva sbagliare. L’università aveva pensato a tutto.
Poi, l’interesse per Suarez da parte della Juventus sembra improvvisamente mutare, come emerso dalle intercettazioni e indicato nelle carte degli inquirenti
C’è un punto dell’atto emesso dall’Ufficio del Giudice per le indagini preliminari che fa da filo conduttore alla possibilità che l‘improvviso cambio di rotta da parte dei bianconeri sia stato motivato da altro che poi ha fatto saltare l’operazione in corso che non era solo una trattativa di mercato ma implicava – per il meccanismo messo in atto – altri passaggi e soggetti fondamentali. E poi ancora: perché l’avvocato Chiappero e il ds Paratici avrebbero reso “false dichiarazioni” ai pm sulla questione della domanda della cittadinanza per un calciatore che avrebbero voluto ingaggiare?

JUVE AVVISATA DELLE INTERCETTAZIONI TELEFONICHE

Ad insospettire gli inquirenti una telefonata con l’improvviso cambiamento nel modo di parlare dell’avvocata Maria Turco, collaboratrice di Chiappero, con il direttore generale dell’università Simone Olivier.

Secondo Raffaele Cantone esiste il fondato dubbio che la dirigenza bianconera sia venuta a conoscenza delle intercettazioni telefoniche tra l’8 e il 14 settembre. Solo così si potrebbe spiegare l’improvvisa interruzione delle telefonate al Viminale per accertarsi sull’andamento della procedura e la decisione di non tesserare più Suarez”.

COSA RISCHIA LA JUVENTUS?

Dal punto di vista della giustizia ordinaria, la Juventus ad oggi non rischia nulla, le indagini sono ancora in corso. Dal, punto di vista della giustizia sportiva invece, c’è il concreto rischio per la società bianconera che un coinvolgimento diretto di alcuni suoi tesserati nella vicenda penale possa avere ripercussioni anche sul versante sportivo. I provvedimenti variano dall’ammenda alla squalifica, fino all’ipotesi per ora remota della retrocessione d’ufficio.

Secondo Paolo Ziliani: “Calciopoli esplose perché la Procura di Torino indagando su altro scoprì le malefatte di Moggi. Il caso Suarez è scoppiato perché la Procura di Perugia indagando su altro ha scoperto i traffici illeciti di Paratici. Domanda: e se la magistratura provasse a indagare sulla Juve?“.

Back to top button

Benvenuto su napolipiu.com

Consenti gli annunci sul nostro sito Sembra che tu stia utilizzando un blocco degli annunci. Ci basiamo sulla pubblicità per finanziare il nostro sito.