TUTTE LE NOTIZIE SUL CALCIO NAPOLI

Pistocchi: “Caso Suarez, una vergogna. Il calcio ha delle responsabilità, usciranno fuori?”

pistocchi caso suarez

Maurizio Pistocchi giornalista di Mediaset è intervenuto ai microfoni di Radio Marte per parlare del caso Luis Suarez e la truffa.

Il caso Suarez sta alimentando in queste ore il dibattito calcistico e secondo Maurizio Pistocchi anche il calcio ha delle responsabilità. L’attaccante uruguaiano, ma anche altre persone, sono accusati di aver messo in atto una truffa per avere la cittadinanza italiana. “Situazione squallida di un malcostume che non smette di appartenerci. Una pagina triste che induce sempre a riflettere e che tira in ballo i pilastri della cultura italiana. L’Università di Perugia si è sempre distinta per un’apertura universale, rappresenta un cardine della cultura italiana e la stessa Perugia è una città bella ed evoluta. Non si deve fare di tutta l’erba un fascio“. Nelle ultime ore sono uscite anche alcune intercettazioni e non dovrebbero essere le uniche.

Intanto oltre al caso Suarez si parla anche della corsa scudetto in Serie A con Pistocchi: “Il Napoli lo sarebbe se avesse ancora Allan e con un Callejon con qualche anno di meno. Alla squadra manca questa tipologia di calciatori. In sostanza il Napoli è una squadra in grado di impensierire le grandi. Sul Napoli bisogna avere un’aspettativa onesta, non possiamo fingere che non sia capitato qualcosa di straordinariamente doloroso come il COVID-19, che ha frantumato l’economia del calcio. Se De Laurentiis non svenderà Koulibaly si ritroverà uno dei più grandi interpreti della difesa. Senza Koulibaly il Napoli perde qualcosa ma a me Maksimovic piace tanto, c’è stato un momento in cui ha trasmesso la sicurezza dei grandi difensori. Chiaro che Koulibaly è altro ma senza di lui perde qualcosa ma non tantissimo. Il Napoli deve giocarsela per i primi 4 posti cercando di avere un’idea di cosa fare nel corso dell’anno. Europa League? Non la devi ignorare.
Lozano? Sapevamo avesse qualità. Ancelotti? C’è stato un accanimento ambientale in certi momenti. Si può dire che abbia sbagliato ma si è esagerato contro un mostro sacro della panchina. Veretout? Piace tantissimo al Napoli e sarebbe un giocatore da Napoli. Però io sono innamorato di Locatelli. Senesi? Non credo si possa far nulla in questo momento. Hysaj? A me sembra che lui abbia fatto sempre la propria parte. Se un allenatore come Gattuso gli esprime subito la sua stima vuol dire che durante gli allenamenti e in partita fa le cose che servono“.

Archivi