Varie-Calcio

Suarez e la truffa della cittadinanza, indaga la Guardia Finanza. Il calciatore era in orbita Juventus

Luis Suarez ha ottenuto la cittadinanza italiana con una truffa, è quanto è stato accertato dalla Guardia di Finanza e dalla Procura.

Incartamenti sequestrati ed indagini in corso, la Guardia di Finanza e la Procura di Perugia ritengono che Luis Suarez abbia ricevuto la cittadinanza italiana con una truffa. Dalle indagini è emergo che gli argomenti ‘studiati’ dall’attaccante del Barcellona erano stati concordati a tavolino. Una prova semplice semplice per l’uruguaiano, che si è presentato a Perugia all’Università per stranieri per superare una prova preconfezionata. Questo almeno secondo quanto viene contestato dai magistrati.

Suarez e la truffa della cittadinanza: le accuse

Ancora oggi sono in corso acquisizioni di documenti presso gli uffici dell’Università per Stranieri a perugia. L’indagine tira in ballo Luis Suarez, attaccante finito nel mirino della Juventus. Proprio i bianconeri avevano preso in considerazione l’idea di prendere l’uruguaiano, una volta ricevuto il passaporto comunitario. Poi Paratici ha cambiato obiettivo puntando su Morata. Nelle indagini svolte dalla Guardia di Finanza e dirette dalla Procura di Perugia, vengono contestati reati come: rivelazione di segreti d’ufficio, falsità ideologica commessa dal pubblico ufficiale in atti pubblici e altro. Secondo queste accuse la prova d’esame di Suarez per ricevere la cittadinanza italiana sarebbe stata tutta una truffa. Una prova studiata ad arte e superata dal calciatore, nonostante avesse solo una conoscenza di base dell’italiano. Insomma per l’attaccante era già tutto apparecchiato, con domande già preconfezionate e addirittura un voto già deciso ancora prima di svolgere l’esame.

Back to top button

Benvenuto su napolipiu.com

Consenti gli annunci sul nostro sito Sembra che tu stia utilizzando un blocco degli annunci. Ci basiamo sulla pubblicità per finanziare il nostro sito.