Calciomercato NapoliTutto Napoli

Venerato: “Il Napoli non ha i soldi per Boga, li ha spesi per Osimhen. ADL voleva immobile”

Secondo Ciro Venerato il Napoli non avrebbe i soldi per Boga. L’investimento fatto per Osimhen impone a De Laurentiis di dover prima vendere.

Il Napoli non ha i soldi per Boga, li ha spesi per Osimhen” Ciro Venerato spegne i sogni dei tifosi del Napoli. L’esperto di calciomercato di Rai sport è intervenuto ai microfoni di radio kiss kiss Napoli e ha rivelato il clamoroso retroscena. Ecco le sue parole:

Jeremie Boga in cima alla lista di gradimento del Napoli? Sì, ma anche Ciro Immobile lo era e poi è stato preso Victor Osimhen al suo posto: questo per dire che non sempre si riesce a mettere le mani sui principali obiettivi che ci si prefigge sul mercato.

 Il Napoli vorrebbe Boga, ma al momento, non ha la disponibilità economica di affrontare il discorso col Sassuolo o altre squadre: deve vendere, prima di prendere un esterno. Il Napoli ora non può stringere e deve aspettare, augurandosi che Boga non venga venduto altrove o non rinnovi con il Sassuolo stesso“.


Ciro Venerato  su Boga al Napoli ha poi aggiunto: “Qualche mese fa Aurelio De Laurentiis fece un’offerta a Giovanni Carnevali: 25 milioni più bonus, però allora non aveva speso ancora i soldi per Osimhen. Il Napoli, insomma, non ha il cash da spendere subito, per ‘colpa’ dell’investimento fatto per prendere il nigeriano. Cristiano Giuntoli può parlare con gli agenti, sì; ma ora come ora non può affondare il colpo“.

Le parole di Venerato sull’affare Napoli-Boga, hanno fatto storcere il naso a molti tifosi partenopei. La società azzurra è l’unica in Italia ad avere liquidità, oltre 120 milioni. Se De laurentiis decidesse di affondare il colpo porterebbe Boga al Napoli in 24 ore, aldilà delle dichiarazioni di Venerato, che sicuramente vanno riferite ad un discorso di bilancio e non di possibilità di spesa.

Back to top button

Benvenuto su napolipiu.com

Consenti gli annunci sul nostro sito Sembra che tu stia utilizzando un blocco degli annunci. Ci basiamo sulla pubblicità per finanziare il nostro sito.