Focus

Napoli penalizzato ancora una volta. Mariani ha fatto una cosa sconcertante. Nessuno ne parla

L’arbitro Mariani ha condizionato la gara del Napoli contro lo Spezia. Quanto sta accadendo agli azzurri in questo campionato è sconcertante.

Premesso che Napolipiu.com è sempre disponibile ad ascoltare addetti del settore, della prima e ultima ora, per qualsiasi delucidazione sul perché le proteste interiste (rigore negato a Perisic) e juventine (mancata espulsione di Borja Valero) sono legittime, mentre quelle napoletane per Mariani (Napoli – Spezia) non lo siano.

MARIANI HA CONDIZIONATO LA GARA DEL NAPOLI

Al di là delle latitudini, pare alquanto difficile parlare di calcio e gesti atletici dopo aver visto all’opera il duo Mariani Banti in uno sport caratterizzato principalmente da episodi. Inutile girarci intorno, il rigore negato a Fabian Ruiz e il rigore regalato a Pobega hanno condizionato la gara fra Napoli e lo Spezia. Se a Milano lamentano la mancata vittoria sul Parma per il rigore negato a Perisic e a Torino fanno altrettanto per la mancata espulsione di Borja Valero nello 0 a 3 con la Fiorentina per quali motivi non dovrebbe protestare il Napoli per fatti ben più gravi?

AZZURRI PENALIZZATI

Quanto sta accadendo al Napoli in quest’avvio di stagione è davvero sconcertante, anche per l’assoluto silenzio mediatico. Su 16 giornate di campionato sono già 7 le gare che hanno visto il Napoli penalizzato. Gli azzurri hanno vinto solo con il Benevento ed il Bologna, ma in altre 5 circostanze hanno dovuto alzare bandiera bianca.

Impressionanti i tanti errori arbitrali compiuti contro la squadra campana, senza che mai nessun arbitro fosse fermato. A differenza di quanto capitato a Piccinini (Inter – Parma) e La Penna (Juventus – Fiorentina), Rizzoli ha quasi subito utilizzato gli arbitri che hanno penalizzato i partenopei. Come già capitato per altri, dopo Napoli – Spezia, XVI giornata, Rizzoli ha già impiegato Mariani (al VAR di Genoa – Bologna) e Banti (al VAR di Fiorentina – Cagliari) alla XVII giornata.

A fronte del rigore farlocco subito contro lo Spezia sono 5 i penalty (2 negati da Mariani) non assegnati al Napoli.

A fronte dell’espulsione gratuita di Bakayoko (contro il Milan) sono 8 i giocatori avversari del Napoli non espulsi in 7 partite di campionato. Nelle gare contro il Sassuolo e Inter, dominante in lungo ed in largo dagli azzurri, Mariani e Massa hanno negato al Napoli addirittura la doppia superiorità numerica. Ma ecco il dettaglio.

BENEVENTO – NAPOLI 1 – 2, DOVERI (VALERI). V giornata, 25 ottobre 2020.

Al 9’ non è ammonito Foulon per la trattenuta ai danni di Lozano. Al 22’ è negato un clamoroso rigore al Napoli per fallo di (spinta) di Foulan ai danni di Lozano. Il fallo è evidente e invedibile. Non interviene Valeri al VAR ma non ha giustificazioni Doveri in campo. C’erano anche gli estremi dell’espulsione per la chiara occasione da rete. All’84’ è ammonito Glik per fallo su Osimhen ma restano forti dubbi sulla scelta arbitrale; Glik era ultimo difendente.

Per il rigore negato al Napoli, Doveri non sarà fermato da Rizzoli per i successivi sei turni di campionato come accaduto per Piccinini dopo il rigore negato all’Inter contro il Parma. Doveri sarà al VAR di Spezia – Juventus (VII) e all’VIII sgambetterà in Atalanta – Inter.

NAPOLI – SASSUOLO 0 – 2, MARIANI (FOURNEAU). VI giornata, 1 novembre 2020.

Al 49’ è graziato col semplice cartellino giallo Locatelli per fallaccio su Osimhen. Sbaglia Mariani e sbaglia anche Fourneau al VAR che non richiama l’arbitro. Al 57’ per fallo di Di Lorenzo su Raspadori, Fourneau richiama Mariani al monitor e l’arbitro di Aprilia dopo aver rivisto le immagini concede il rigore agli ospiti. Al 93’ Marlon trattiene vistosamente Osimhen in area emiliana ma Mariani fa inspiegabilmente continuare l’azione che sul ribaltamento di fronte si conclude col gol del 2 a 0 di Maxime Lopes. C’era invece rigore per gli azzurri ed espulsione di Marlon ma soprattutto resta grave il mancato intervento del VAR.

BOLOGNA – NAPOLI 0 – 1, PASQUA (ABISSO). VII giornata, 8 novembre 2020.

Il Napoli compie un’impresa contro il duo arbitrale. Al 27’ è perdonato col cartellino giallo Danilo per un’entrataccia su Lozano. Al 49’ è negato un macroscopico calcio di rigore al Napoli. Segna Koulibaly e Pasqua convalida, ma a questo punto interviene Abisso al VAR che richiama il direttore di gara. Pasqua rivede l’episodio al monitor ed invalida la rete per un presunto fallo di mani di Osimhen. L’errore arbitrale è doppio. Osimhen tocca il pallone con la mano in caduta perché atterrato da Denswil e l’episodio sfugge ad Abisso e a Pasqua, che rivede l’azione al monitor. La rete andava certamente invalidata ma era da assegnare un rigore al Napoli per il fallo di Denswil su Osimhen.

NAPOLI – MILAN 1 – 3, VALERI (IRRATI). VIII giornata, 22 novembre 2020.

E’ da annoverarsi fra i più scandalosi arbitraggi della storia del calcio. Gli azzurri sono messi sotto dall’assurda espulsione di Bakayoko, dalla mancata espulsione di Ibrahimovic e da un clamoroso rigore negato a Koulibaly.

Al 16’ Bakayoko è ammonito per un fallo non commesso Saelemaekers. L’azzurro è in anticipo e prende nettamente il pallone ed è il milanista a finirgli addosso.

Al 20’ segna Ibrahimovic.

Al 51’ compie un capolavoro Valeri facendo continuare il gioco quando Ibrahimovic abbatte Kolibaly con una gomitata al volto. In casi di colpi al capo il gioco va fermato immediatamente, ma Valeri ignora la regola e, successivamente, a gioco fermo non prende provvedimenti disciplinari nei confronti di Ibrahimovic. Misteriosamente ed inspiegabilmente non interviene Irrati al VAR e Paganessi all’AVAR.

Al 54’ segna ancora Ibrahimovic che doveva essere espulso qualche minuto prima.

Al 63’ segna Mertens ma al 65’ mette le cose a posto Valeri col secondo cartellino giallo per Bakayoko. Potrebbe bastare così ma il Napoli in inferiorità è ancora vivace ed insidioso che tanto a Valeri, ed Irrati al monitor, sfugge pure lo sgambetto di Donnarumma ai danni di Koulibaly in area rossonera. La rete di Hauge al 95’ è solo l’ennesima beffa numerica per i partenopei.

Rizzoli impiegherà immediatamente Valeri (VAR di Bologna – Crotone), Irrati (direzione di Sassuolo – Inter), Paganessi (segnalinea di Torino – Sampdoria) e Doveri (direzione di Torino – Sampdoria) nella successiva giornata di campionato.

INTER – NAPOLI 1 – 0, MASSA (CALVARESE). XII giornata, 16 dicembre 2020.

La gara di Milano è condizionata dall’inaccettabile conduzione disciplinare. Incredibile quanto Massa consente ai giocatori interisti per fermare gli avversari. Sul risultato finale pesano le mancate sacrosante espulsioni di Brozovic e Skriniar. Dubbia anche la posizione di Darmian in occasione del rigore assegnato all’Inter; mancano i replay.

Massa sarà subito in campo per dirigere Spezia Genoa alla XIV giornata di campionato.

LAZIO – NAPOLI 2 – 0, ORSATO (MAZZOLENI). XIII giornata, 20 dicembre 2020.

Come abbia fatto il miglior arbitro del mondo 2020 a non espellere Immobile resta inspiegabile. Non si comprende il mancato intervento di Mazzoleni al VAR. Il cartellino giallo mostrato al giocatore laziale per il fallaccio compiuto su Bakayoko è di una gravità inaudita e condiziona irreparabilmente la gara dell’Olimpico. Si era al 42’ e sul punteggio di 1 a 0.

Orsato, a differenza di La Penna dopo Juventus – Fiorentina, è impiegato al VAR di Udinese – Benevento (XIV) e alla XV dirige anche Fiorentina – Bologna.

Per Napoli – Spezia, nulla che già non si sappia.

 

Riproduzione consentita previa citazione della fonte Napolipiu.com

Back to top button

Benvenuto su napolipiu.com

Consenti gli annunci sul nostro sito Sembra che tu stia utilizzando un blocco degli annunci. Ci basiamo sulla pubblicità per finanziare il nostro sito.