Rassegna Stampa

Gravina presidente Figc a Napoli: le domande di Repubblica e le voci su Vigorito

Gabriele Gravina presidente della Figc sarà oggi a Napoli: Repubblica pubblica quattro domande da rivolgere al dirigente

Il calcio italiano continua ad essere nel caso e l’arrivo a Napoli di Gabriele Gravina è il momento per rivolgergli qualche domanda. Il dirigente è atteso all’Hotel Mediterraneo e la sua visita arriva dopo Benevento-Cagliari, match in cui la premiata ditta Doveri-Mazzoleni ha sfavorito la squadra sannita, provocando la reazione infuriata di Vigorito e Foggia.

Ecco le domande di Repubblica a Gravina

  • Dopo l’errore a Napoli, Mazzoleni torna sulle piste del Cagliari. E Fabbri scende in B.
  • La denuncia di Vigorito merita un’inchiesta federale: l’obiettivo è punirlo o si tenterà anche di capire se la roulette degli arbitri in settimana era guasta?
  • Si è diffusa una voce inverosimile, che attende comunque una smentita secca: l’avellinese Vigorito paga davvero con il Benevento la sua amicizia e il sostegno a Sibilia, avellinese, presidente della Lega dilettanti, candidato sconfitto nelle ultime elezioni federali?
  • La Federcalcio si è schierata a difesa del protocollo Lega sui contagi Covid dopo il rinvio di Juve-Napoli. Le sentenze di primo e secondo grado punirono il Napoli con il 3-0 a tavolino e un punto di penalizzazione. Le motivazioni furono ritenute offensive per il Napoli e il suo presidente: in quei giorni De Laurentiis aveva frequenti contatti con Sibilia. Le sentenze di Mastandrea e Sandulli furono riformate dal Collegio di garanzia
    del Coni, presidente Frattini. Oggi quali sono i suoi rapporti con De Laurentiis e come mai dopo lo smacco del Coni i giudici federali sono stati appena confermati?

Back to top button

Benvenuto su napolipiu.com

Consenti gli annunci sul nostro sito Sembra che tu stia utilizzando un blocco degli annunci. Ci basiamo sulla pubblicità per finanziare il nostro sito.