De Laurentiis: “ho preso Ancelotti per vincere. Ci interessa Piatek, novità sul San Paolo”

De Laurentiis: "ho preso Ancelotti per vincere. Ci interessa Piatek, novità sul San Paolo"

De Laurentiis tratta Piatek con preziosi, Il presidente del Napoli in visita a Solopaca, ha parlato di mercato, ma anche dello stadio San Paolo e della nuova convenzione.

Aurelio De Laurentiis vuole Piatek, ma non va di fretta, il presidente del Napoli, in visita a Solopaca, ha parlato dei progetti sul calcio Napoli e non solo. De Laurentiis ha ammesso che ha scelto Ancelotti per vincere, mentre coccola Insigne il patron annuncia a breve la nuova convenzione per lo stadio San Paolo, annunciando anche la possibilità di rilevare l’impianto di fuorigrotta per 100 anni. Ecco le parole del presidente azzurro:

“Il tifoso si sta adattando a cambiamenti veloci e travolgenti, sempre di più si sta passando dal tifoso reale da stadio al tifoso virtuale. Abbiamo fatto fare un’indagine e abbiamo scoperto che i tifosi napoletani nel mondo sono ben 40 milioni. Dobbiamo preoccuparci dei 50mila del San Paolo e di tutti gli altri nel mondo. Lo stato italiano non ha saputo investire sul calcio, gli stadi sono ancora vecchi. L’Inghilterra nel 1984 bloccò il calcio per ricreare le condizioni che potevano permettere alle famiglie di tornare allo stadio”.

Ancelotti per vincere

 “Quando Ancelotti ha detto che Napoli è una bella famiglia, ,on mi sono meravigliato che ieri era con Sacchi e Guardiola, Ancelotti non è uno arrivato dalla Serie C, erano gli altri che dovevano sentirsi stimolati dalla presenza di Ancelotti. Il nostro allenatore ha vinto dappertutto, Milan, Bayern, Real, PSG, ora gli resta il Napoli con cui vincere, perciò portandolo a Napoli ho pensato che lui sicuramente vincerà. La strada è lunga e piena di insidie, ad Ancelotti avevo dato 9 partite per ambientarsi, lui si è già ambientato velocemente, mi ha colpito la mattina di Napoli-Liverpool, abbiamo parlato al telefono, lui era convinto di quello che diceva e mi ha rassicurato che avremmo vinto. Al minuto 87 ancora non era successo nulla, ma poi è arrivato il goal!”

Insigne unico top player in  nazionale?

“Mi auguro che i top player siano tanti, non solo il nostro Lorenzo Insigne, sono stati fatti errori di gestione. Non si può dare la colpa ad una sola persona, ma tutto il coro. Ci sono ancora da mettere a punto parecchie regole, non ultimo i rapporti tra le Federazioni ed i singoli club. Le istituzioni se ci tengono alle competizioni internazionali non devono farci un calendario così ravvicinato, se no non si va da nessuna parte”.

[better-ads type=”banner” banner=”81550″ campaign=”none” count=”2″ columns=”1″ orderby=”rand” order=”ASC” align=”center” show-caption=”1″][/better-ads]

De Laurentiis tratta Piatek?

Piatek?, ne ho parlato sia con Preziosi e sia con il suo agente, ci dobbiamo rincontrare. Io sono tranquillo, non voglio correre, il progetto con Ancelotti è ancora lungo, Carlo potrebbe rinnovare per altri tre anni. Bisogna vedere se questo calciatore possa rendere allo stesso modo nel Napoli così come il Genoa. Per la prima volta abbiamo già utilizzato 20 giocatori, poi devono entrare ancora Meret, Ghoulam e Younes. Ghoulam lo conosciamo, ora vediamo invece di che pasta è fatta Younes. Ieri sono stato contento che Lasagna ha fatto bene in Nazionale, è un calciatore che è sempre piaciuto a Giuntoli”.

De Laurentiis: "ho preso Ancelotti per vincere. Ci interessa Piatek, novità sul San Paolo"

Scaldalo combine Psg-Stella rossa

“Come vogliamo metterla con questa storia dei 5 milioni scommessi sulla gara PSG-Stella Rossa? I responsabili che cosa diranno? Come risponderanno? Perchè qui si potrebbe correre il rischio che si azzeri tutto e si corre in tre con zero punti“.

Convenzione San Paolo

“C’è molto da lavorare, sapete tutti che è in condizioni non ottimali. Purtroppo c’è un passaggio intermedio, che è quello delle Universiadi, che rallenterà i tempi per avere il tifo a bordo campo che oramai da 30 anni è consuetudine. Verranno rifatti dei lavori grazie anche all’intervento della Regione, che ringrazio perchè ha messo a disposizioni altri fondi che altrimenti non ci sarebbero stati. Sediolini nuovi, illuminazione, bagni ed altri lavori. Poi bisognerà capire se lo stadio sarà ceduto al Napoli per i prossimi 100 anni, oppure sarà fatta una concessione lunga di diversi anni così come fatto in precedenza. Siamo in contatto con il Comune e vedremo come andare avanti. Faccio parte della Commissione per le Universiadi e vigililerò che i lavori siano fatti a regola d’arte”.