“Vesuvio, lavali col fuoco…” arriva la storica sentenza della cassazione

"Vesuvio, lavali col fuoco..." arriva la storica sentenza della cassazione

“Vesuvio, lavali col fuoco…” chi inneggia contro Napoli o Catania sarà punto con il Daspo, arriva la storica sentenza della cassazione sui cori.

Vesuvio, lavali col fuoco

O’ Vesuvio, lavali col fuoco… il coro più cantato dalla maggioranza delle tifoserie contro il Napoli. La chiusura della curva sud della Juventus e i dissapori tra gli stessi ultras juventini sono solo l’inizio di una vera e propria rivoluzione che ha visto scendere in campo anche la suprema corte di Cassazione.

sentenza della cassazione sui cori

La suprema corte ha infatti decretato che: “i cori sui vulcani sono inneggiamento e induzione alla violenza e pur non essendo insultante o diffamatorio, è comunque una manifestazione gretta e quindi perseguitata”.

[better-ads type=”banner” banner=”81550″ campaign=”none” count=”2″ columns=”1″ orderby=”rand” order=”ASC” align=”center” show-caption=”1″][/better-ads]

Daspo per un tifoso della Reggina

I giudici hanno disposto il Daspo per un tifoso della Reggina con obbligo di firma al commissariato.

Durante Reggina-Catania, il tifoso, aveva sistemato il materiale e dato disposizioni per una coreografia “vulcanica” con tanto di gigantografia dell’Etna, con petardi e lacrimogeni.

Il tutto, per maggior chiarezza, accompagnato anche dallo striscione “Nessun elefante vi protegge, prima o poi la lava vi distrugge” indirizzato ai supporters catanesi caratterizzati dal simbolo del pachiderma.

Altre storie
Napoli, confronto nello spogliatoio. Ecco cosa è accaduto dopo Torino
Corriere – Napoli, confronto nello spogliatoio. Ecco cosa è accaduto dopo Torino