Rassegna Stampa

IL ROMA – Del Bosque e Lopetegui lo ignorano…Sarri li ringrazia

Presenze: 159, gol: 43, assist: 38. Quantità di chilometri percorsi: incalcolabile. Ma Del Bosque e Lopetegui lo ignorano…Sarri li ringrazia.

di Dario De Martino Il Roma

Sacrificio e utilità per la squadra: inestimabile. Sono i numeri di Josè Maria Callejon dalla stagione 2014-15 ad oggi: tre campionati più le quattro gare di quest’anno. E i numeri non dicono tutto. Non dicono che un’ala offensiva di un 4-3-3 capace di aiutare così tanto la squadra in fase di non possesso è unica nel mondo.

Le cifre non dicono che la sua capacità di tagliare dall’esterno e farsi trovare in area di rigore alle spalle del povero difensore, puntualmente sorpreso, è abilità preziosissima.

E non dicono nemmeno che è uno capace di giocare così tante partite sempre allo stesso altissimo livello è roba da altro mondo. La somma di numeri e considerazioni tecnico-tattiche, però, sintetizza un solo concetto: Callejon è un marziano con un rendimento da capogiro.

DEL BOSQUE E LOPETEGUI LO IGNORANO….

Puntualmente ignorato Josè, prima da del Bosque e poi anche da Lopetegui. Che la Spagna abbia una squadra fenomenale, per informazioni chiedere a Ventura, non è in discussione. Ma uno come Josè non può restare fuori. Il gioco del Napoli è ormai apprezzato in tutto il mondo, il livello delle prestazioni degli interpreti azzurri lo decantano tutti. Callejon è ingranaggio fondamentale di questa macchina, uno dei pochissimi che è davvero indispensabile, la cui assenza si noterebbe subito, ma per fortuna non capita mia. Non si spiega, perciò, come mai la Spagna continui a rinunciarvi.

SARRI LI RINGRAZIA.

Non se lo spiega nemmeno Maurizio Sarri, ma fa finta di niente. La sua speranza è che i ct spagnoli continuino a non vedere il rendimento costante ed eccezionale di Callejon, continuino a non chiamarlo e lo lascino lavorare in pace a Castel Volturno. È successo anche questa volta e Sarri ne è stato contentissimo.

Tour de force imponente

Da domenica in poi per la truppa di Sarri è previsto un tour de force imponente: una gara ogni tre giorni fino al primo ottobre. Ci sarà bisogno del miglior Josè, del solito uomo bionico che non sente fatica e continua a correre senza fermarsi mai. Ben venga, quindi, la mancata convocazione. D’altronde, Josè, la sua nazionale l’ha trovata a Napoli.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per seguirci su Twitter

Back to top button

Benvenuto su napolipiu.com

Consenti gli annunci sul nostro sito Sembra che tu stia utilizzando un blocco degli annunci. Ci basiamo sulla pubblicità per finanziare il nostro sito.