ULTIME NOTIZIE SULL'EMERGENZA CORONAVIRUS

L’amico di Allegri, Banti, condanna il Napoli. Lo stadium canta “Napoli usa il sapone”

L'amico di Allegri, Banti condanna il Napoli. Lo stadium canta "Napoli usa il sapone"

Banti condanna il Napoli. L’amico di Allegri non vede il mani di Chiellini, e i falli di Cancelo e Bonucci ma espelle Mario Rui.

BANTI CONDANNA IL NAPOLI

Finisce con una vittoria in pieno stile Juventus, il Napoli battuto allo Stadium da Banti e dalla sfortuna, mentre i tifosi juventini intonano “Napoli usa il sapone” e siamo pronti a scommettere che gli ispettori federali saranno colti da un’improvvisa ipoacusia.

[better-ads type=”banner” banner=”81550″ campaign=”none” count=”2″ columns=”1″ orderby=”rand” order=”ASC” align=”center” show-caption=”1″][/better-ads]

L’AMICO DI ALLEGRI

  1. Chiellini blocca con il braccio un contropiede di Insigne, niente ammonizione.
  2. Cancelo compie un fallaccio da dietro su Zielinski, ancora niente ammonizione.
  3. Testata di Bonucci ad Allan, niente espulsione, ma solo un misero cartellino giallo.

Banti concittadino e amico di Allegri, salì agli onori della cronaca lo scorso anno dopo aver annullato un rigore a Mandzukic.  Nell’occasione Allegri incontrò Banti a Livorno e parlarono appartati per molto tempo, come raccontano le cronache locali.
Qeusta sera l’arbitro di Livorno che il designatore aveva definito “grande” è stato magistrale a dirigere la gara a senso unico distinguendosi  almeno in tre gialli “arancioni” mancati ai bianconeri e le ammonizioni scientifiche agli azzurri che si ritrova con tutta la difesa diffidata. Al primo fallo utile, Banti prima lascia proseguire, poi accortosi che si trattava di Rui ferma il gioco e lo espelle.

L'amico di Allegri, Banti condanna il Napoli. Lo stadium canta "Napoli usa il sapone"LO STADIUM CANTA “NAPOLI USA IL SAPONE”.

La Juve adotta la stessa strategia utilizzata da sempre nei derby: i cartellini scientifici orientano tutto. I falli degli avversari sono subito da giallo: come a dire “fai il bravo, fatti da parte se vuoi finirla“. L’impunità consente invece ai bianconeri di osare, picchiare, stendere senza dover temere sanzioni. Mentre i tifosi con gli stendardi di Cercola, Gallipoli, Casarano etc cantavano “Napoli usa il sapone” nell’indifferenza degli arbitri.

I SOLITI SOSPETTI

Vabbè diranno i soliti: “si sa che da sempre è così, chi vuol vincere deve fare di più, andando oltre”. E questo per loro sarebbe personalità da acquisire se si vuol vincere…E’ con questo modo di fare che provano a far passare finanche per lecita, legittima questa condotta: imposta da regolamento…e Casarano e Cercola possono esultare.

Archivi