Le Interviste

Sconcerti: “Napoli da scudetto con Osimhen. Orsato perfetto”

Il giornalista parla ai microfoni di Radio Punto Nuovo

Mario Sconcerti fa il punto sull’ottava giornata di Serie A che vede il Napoli capolista e gli errori di Orsato in Juve-Roma. Una partita complicatissima quella tra giallorossi e bianconeri, decisa da un gol di Kean. Tante contestazioni su Orsato e la regola del vantaggio. Sconcerti assolve il direttore di gara: “La norma del vantaggio è a discrezione dell’arbitro, Orsato ha fatto bene a fischiare subito il rigore, non poteva prevedere il gol di Abraham. Ha fatto l’arbitro a tutti gli effetti, cosa che, con l’introduzione del VAR, non si vede da tempo. Se si avesse più fiducia negli arbitri, non ci sarebbe bisogno del VAR“.

Lotta scudetto tra Napoli e Milan

Nonostante la vittoria della Juventus, secondo Sconcerti la lotta scudetto non comprende i bianconeri: “La Juve non mi convince, il gioco espresso non mi sembra adatto a una rimonta così importante. Allegri sta proponendo un calcio di emergenza per far passare la tempesta più che un gioco da conquista. Vedo più l’Inter della Juve come competitor di Napoli e Milan, al momento nettamente favorite“.

Il Napoli ha un Osimhen in stato di grazia in questo momento: “Ne ho visti pochi decidere le partite come lui, forse solo Maradona e van Basten. A mio avviso, è difficile fare paragoni con altri calciatori. Lui si ispira a Drogba, ma l’ivoriano era più potente e meno veloce. Le differenze tra Spalletti e Gattuso? Hanno 19 anni di differenza, è normale che siano molto diversi tra loro. Spalletti è stato bravo e fortunato, perché ha ereditato da Gattuso una squadra già completa”.

Back to top button

Benvenuto su napolipiu.com

Consenti gli annunci sul nostro sito Sembra che tu stia utilizzando un blocco degli annunci. Ci basiamo sulla pubblicità per finanziare il nostro sito.