Rassegna Stampa

CorrSera: Sarri come Caravaggio. Odiosi cori contro i Napoletani

Sarri come Caravaggio è il parallelismo proposto dal corriere della sera, nell’analisi della gara. Il quotidiano mette in evidenza anche gli odiosi cori contro i Napoletani.

Sarri come Caravaggio

Il Napoli ha ripreso il suo cammino. Ha giocato benissimo a Torino,scrive il corriere della sera,  non segnava tre gol da 5 partite, ha avuto grande personalità contro un Torino quasi scolastico, soltanto vittima. Tornare in testa ha più importanza che esserci stati a lungo. E il Napoli lo ha fatto anche senza i gol di Mertens e Insigne. Alla prima settimana senza impegni ha subito ritrovato passo. Sarri non merita le critiche per la sua fedeltà ai titolari. È il suo complesso modo di essere. Come dire a Caravaggio di rinunciare ai chiaroscuri. Sarebbe un altro.

Odiosi cori contro i Napoletani

Intanto Hamsik trova il gol che lo proietta nel mito e alleggerirà il suo stato d’animo. «Raggiungere Maradona mi fa un bell’effetto, ma conta giocare con questa attenzione e con la consapevolezza che per mantenere il primato ci sarà da lottare sino alla fine». Il Toro interrompe una serie di 6 risultati utili, però con 4 pareggi. Una sconfitta netta, aggravata dai cori odiosi di una parte della curva Primavera contro i napoletani. La notte nera dei granata ha un solo aspetto positivo: l’acuto di Belotti: si sblocca dopo tre mesi con un diagonale che evidenzia l’incertezza di Reina. Con i gol del Gallo rincorrere l’Europa sarà più facile per Sinisa.

 

Back to top button

Benvenuto su napolipiu.com

Consenti gli annunci sul nostro sito Sembra che tu stia utilizzando un blocco degli annunci. Ci basiamo sulla pubblicità per finanziare il nostro sito.