Focus

Massa-Juventus, altro che disastro: per i bianconeri spunta un dato clamoroso

L’arbitro Massa criticato dalla Juventus. Il fallo di Mani di Hoedt inganna, per i bianconeri spunta un dato clamoroso.

Si è detto e scritto di tutto sul mani di Hoedt in una gara in cui manca la clamorosa espulsione di Alex Sandro. Ma ecco i precedenti della Juventus con Massa e a dolersene la Juventus e fans sono proprio gli ultimi a farlo. Con Massa la Juventus ha perso solo 2 volte in 17 gare di campionato. Altro che disastro Massa!

MASSA: I PRECEDENTI CON LA JUVENTUS

CAMPIONATO 2012 – 2013

1. JUVENTUS – ATALANTA 3 – 0. XVII GIORNATA, 16 DICEMBRE 2012.
CAMPIONATO 2013 – 2014

2. LIVORNO – JUVENTUS 0 – 2. XIII GIORNATA, 24 NOVEMBRE 2013.

Manca un rigore per parte (mani di Ceccherini e fallo su Greco) ma se c’è par condicio su calci di rigore è starata la stadera di Massa sul piano disciplinare.
Al 1’ e 33” graziato Pirlo che con un fallo da dietro impedisce la ripartenza del livornese Greco.

3’ è pure graziato Pogba e al 9’ resta impunito anche il blocco di Vidal su Greco. Al 16’ Chiellini entra in scivolata su Schiattarella prendendo pallone e avversario ma Massa dice che non è fallo mentre lo stesso Chiellini inveisce su Schiattarella dolorante a terra.

23’ passa anche il fallo di Vidal su Emeghara, ma al 39’ è però ammonito Mbaye che interviene in scivolata contemporanea con Padoin. Al 41’ è graziato Asamoha per il duro intervento su Greco. Al 50’ perdona ancora Pogba che stende Emerson e ammonisce Siligardi che giustamente protestava per il duro intervento di Pogba rimasto impunito.

53’ è ammonito Greco per simulazione che aveva subito la vistosa spinta di Padoin in area bianconera. Al 77’ ammonito anche Luci per fallo su Pogba. L’unico giocatore della Juventus ammonito è Asamoah al 72’.

I falli ravvisati alla Juventus sono 19; 14 i falli toscani. Ad inizio secondo tempo, Massa fischia solo contro il Livorno. Restano anche dubbi su un mani di Vidal giudicato involontario da Massa.

3. LAZIO – JUVENTUS 1 – 1. XXI GIORNATA, 25 GENNAIO 2014.

Giusto il cartellino rosso per il fallo in area di Buffon su Klose. Il portiere della Juve alza la gamba e interrompe la corsa dell’avversario in chiara occasione da rete.
Al 45’ sbaglia Massa quando reputa involontaria una parata di Bonucci su tocco di Hernanes.
CAMPIONATO 2014 – 2015

4. JUVENTUS – CHIEVO V. 2 – 0. XX GIORNATA, 25 FEBBRAIO 2015.

Pessima la direzione sul piano disciplinare di Massa a favore della Juventus. I 19 falli bianconeri valgono solo 2 cartellini gialli, ma sull’altro fronte non fa sconti Massa. I 14 falli clivensi sono meritevoli di 4 cartellini gialli. Marchisio è ammonito solo al 58’ nonostante le numerose proteste. Pogba, 86’, non è espulso quando applaude e manda a “quel paese” l’arbitro per un fischio contrario

CAMPIONATO 2015 – 2016

5. EMPOLI – JUVENTUS 1 – 3. XII GIORNATA, 8 NOVEMBRE 2015.

Al 2’ non ammonito Evra per un duro intervento su Laurini.
Al 60’ è solo ammonito Buffon che travolge Pucciarelli fuori area per rimediare a un mancato intervento di Bonucci.
La gara è chiusa da Massa all’84’ quando convalida la rete segnata da Dybala in posizione di fuorigioco. Nella stessa azione sono tre i giocatori bianconeri in off side, fra cui lo stesso Dybala; addirittura era quasi impossibile non rilevare la posizione di Lichtsteiner in fuorigioco di circa due metri è vergognosa.

91’ Padoin cintura Maccarone in area di rigore e Massa fischia un fallo dell’empolese e non concede il rigore ai toscani.

6. FROSINONE – JUVENTUS 0 – 2. XXIV GIORNATA, 7 FEBBRAIO 2016.

Morata se la cava con la semplice ammonizione quando reagisce (calcio) ad un fallo di Sammarco.
CAMPIONATO 2016 – 2017

7. JUVENTUS – FIORENTINA 2 – 1. I GIORNATA, 20 AGOSTO 2016.

La rete vincente di Higuain è irregolare perché Asamoah, seppure di poco, è in fuorigioco sull’azione di partenza. Male Massa sul piano disciplinare; grazia ripetutamente Chiellini (graziato anche al 22’ per fallo da dietro su Kalinic) ma ammonisce gratuitamente Kalinic al 38’ per una simulazione di Bonucci. Bonucci finge di aver subito una gomitata al volto. Gratuita è anche l’ammonizione di Vecino.

8. JUVENTUS – LAZIO 2 – 0. XXI GIORNATA, 22 GENNAIO 2017.

Penalizzata non poco la Lazio. Nel primo tempo sono fischiati 11 falli agli ospiti e solo 4 contro la Juventus. Pjanic è graziato ripetutamente ma al 19’ è ammonito Radu per fallo di gioco su Dybala. Massa compie un vero capolavoro al 26’ quando ammonisce Immobile per proteste invece di punire Pjanic per il calcio che gli aveva rifilato. Non tollera le pacate proteste di Immobile ma si lascia dire di tutto a Higuain (sorpreso anche dalle telecamere ad inveire nei confronti del guardialinee per un fuorigioco giustamente rilevato) ed accetta senza prendere provvedimenti le solite sguaiate proteste di Lichtsteiner sull’assegnazione di un fallo laterale. Singolare il fallo regalato a Higuain (48’) in pieno pressing, seppure sterile, laziale.

Al 49’ è graziato il solito Chiellini per fallo tattico su Lombardi.

56’ Massa, e l’addizionale Tagliavento, non vede il fallo di Asamoah su Lombardi in area bianconera.

67’ Massa perdona inspiegabilmente anche Mandzukic (mani sul petto e spinta vistosa di Patric in reazione), ma all’83’ mostra i muscoli con la Lazio ammonendo Parolo per fallo su Rincon.

9. JUVENTUS – MILAN 2 – 1. XXVIII GIORNATA, 10 MARZO 2017.

Ancora scandalo arbitri; dopo gli impuniti allucinanti arbitraggi di Rizzoli, Juventus – Inter in campionato, e Valeri, Juventus – Napoli di Coppa Italia, Massa ci concede il tris in poco più di un mese. Non se ne sentiva affatto il bisogno dopo i dettagli curati da Calvarese a Cagliari e Damato a Udine. Massa lascia passare di tutto. Soliti tuffi e simulazioni, solite proteste e capannelli intorno all’arbitro, solite mancate ammonizioni ed espulsioni. Gli ultimi venti minuti di gara sono stati da incubo per i milanisti sul campo e per gli sportivi in generale.
Al 2’ è graziato Dani Alves per fallo da tergo su Bertolacci.
All’8’ Massa non abbocca alla solita simulazione di Dybala che in area avversaria allarga la gamba per cercare il contatto con Zapata.
12’ è graziato Bonucci per fallo su Bacca.
37’ è graziato anche Barzagli per fallo su Deulofeu.
38’ è ammonito addirittura Deulofeu per simulazione, ma il rossonero aveva subito la spinta di Dani Alves.
49’ è inventata una punizione dal limite per un tuffo di Pjaca sul contrasto di Zapata.
57’ non è espulso Bonucci che scalcia Ocampos in reazione ad un fallo subito. Massa riesce ad ammonire solo il milanista.
Al 95’ giunge il capolavoro finale di Massa e Doveri. Sul cross di Lichtsteiner c’è il mani involontario di De Sciglio e per i due arbitri è calcio di rigore. La Juventus vince una gara impossibile da vincere e tiene a distanza il Napoli e la Roma. A fine gara si contano 5 ammonizioni ed un’espulsione fra le file milaniste; solo 3 i cartellini gialli mostrati ai bianconeri.

CAMPIONATO 2017 – 2018

10. SASSUOLO – JUVENTUS 1 – 3. IV GIORNATA, 17 SETTEMBRE 2017.

Sbaglia ancora Massa, inspiegabilmente super utilizzato dopo i tanti errori commessi in campo e al VAR. Senza menzionare la deficitaria stagione arbitrale dello scorso campionato (resta comunque memorabile quel rigore assegnato alla Juventus al 95′ nel momento clou della stagione), Massa non conosce pause quest’anno, a partire dal negativo esordio in Supercoppa fra Juventus e Lazio. Ha diretto Bologna – Torino alla prima giornata ed era al VAR nel disastroso arbitraggio di Pairetto per Milan – Cagliari (II). Massa riesce a sbagliare pure in una partita facile come Sassuolo – Juventus. Grazia Lichtsteiner al 44′ per il duro intervento su Sensi e poco dopo (56′) ammonisce Adjapong sul triplo carpiato dello stesso Lichtsteiner; l’emiliano interviene solo sul pallone.

61′ abbocca al volo del solito Dybala che stramazza al suolo appena sfiorato da Sensi ai limiti dell’area del Sassuolo; per la cronaca, il giocatore bianconero subito miracolosamente si rianima al fischio arbitrale (come spesso gli capita da qualche anno) per calciare la punizione e siglare la terza rete. Massa e Maresca (al VAR) si lasciano sfuggire pure un paio di rigori contro la Juventus: mani di Rugani su tiro Adjapong e intervento di Chiellini su Sensi.

11. SPAL – JUVENTUS 0 – 0. XXIX GIORNATA, 17 MARZO 2018.

La Spal sopravvive a Massa.
Al 1’ Alex Sandro fa sentire i tacchetti a Lazzari (pestone); Massa non fa una grinza.
18’ passa in cavalleria anche l’intervento di Matuidi su Antenucci.
20’ Massa redarguisce duramente Schiattarella per un fallo non commesso su Dybala.
23’ fischiato un fantasioso fallo di Antenucci su Chiellini.
30’ non rilevato un netto fuorigioco di Higuain.
32’ ammonito Kurtic per fallo su Asamoah.
43’ Massa trasforma un tuffo (uno dei soliti) di Dybala ed assegna una pericolosa punizione dal limite alla Juventus; Vicari non tocca affatto Dybala.
46’ non è ammonito Matuidi per un duro intervento su Schiattarella.
55’ è perdonato ancora Matuidi che travolge Antenucci in ripartenza.
59’ è impeccabile invece Massa con Schiattarella che compie fallo su Dybala identico a quello commesso da Matuidi al 46’.
63’ è perdonato invece De Sciglio che ferma Costa in ripartenza.
65’ è ammonito Costa per fallo su Douglas Costa.
68’ è ammonito Douglas Costa per fallo su Grassi.
78’ è graziato Douglas Costa che a metà campo, disinteressandosi del pallone, abbatte Costa. Massa fischia il fallo ma non estrae il cartellino per il già ammonito bianconero. In Mediaset non ci sarà neanche il replay dell’azione.
Più tardi sarà ammonito anche Pjanic per proteste, fra l’atro anche ingiustificate per una trattenuta di Alex Sandro.
I falli bianconeri sono 16 (due ammonizioni); i falli della Spal sono 15 (quattro ammoniti). Allegri, loro non parlano mai di arbitri, nell’intervista Mediaset parlerà di gioco duro degli avversari e di 29 falli subiti e dirà pure che nella precedente partita ne aveva subito 28. In studio nessuno lo corregge.
In studio Mediaset, Bergonzi fa vedere il fallo di Kurtic e sull’altro versante non ci fa vedere il fallo di Douglas Costa su Costa.
Squallida telecronaca di Pardo-Serena.

CAMPIONATO 2018 – 2019

12. JUVENTUS – ROMA 1 – 0. XVII GIORNATA, 22 DICEMBRE 2018.
13. ROMA – JUVENTUS 2 – 0. XXXVI GIORNATA, 12 MAGGIO 2019.
CAMPIONATO 2019 – 2020
14. VERONA – JUVENTUS 2 – 1. XXIII GIORNATA, 8 FEBBRAIO 2020.
Al 77’ manca un rigore al Verona per fallo di Bonucci su Pazzini. Massa, e Fabbri, lascia continuare.

CAMPIONATO 2020 – 2021

15. LAZIO – JUVENTUS 1 – 1. VII GIORNATA, 8 NOVEMBRE 2020.

Inopportuna la designazione di Massa per la gara dell’Olimpico. Dopo i fatti gravi di Torino – Lazio, Chiffi è stato nascosto in Serie B (IV Uomo in Cremonese – Vicenza) ma Massa (era al VAR e aveva richiamato Chiffi per il mani Nkoulolu) viene addirittura utilizzato per dirigere ancora la Lazio. Stavolta, in qualità di arbitro di campo, Massa non reputa necessario punire il braccio largo di Ronaldo e nemmeno è richiamato da Mazzoleni al VAR per rivedere l’episodio. La settimana scorsa proprio Massa, al VAR, aveva richiamato l’arbitro Chiffi a rivedere un mani di Nkoulolu su tiro di Immobile. Il giocatore granata aveva le mani aderenti il corpo ed il pallone era andato prima sul fianco e poi sulla mano, ma ciononostante aveva fatto seguito il calcio di rigore.
Rizzoli non ci fa mancare nemmeno Mazzoleni al VAR che la settimana scorsa era al VAR di Verona – Benevento.
Al 73’, Su calcio di punizione di Milinkovic-Savic, la palla finisce sulla barriera: la Lazio protesta per un mani di Cristiano Ronaldo, ma arbitro e Var lasciano correre. Le immagini mostrano il braccio di CR7 deviare la traiettoria del pallone.
Male Massa anche sul piano disciplinare; le svariate simulazioni di Cuadrado e Dybala sono da cartellino giallo.

16. JUVENTUS – SASSUOLO 3 – 1. XVII GIORNATA, 10 GENNAIO 2021.

A Torino Massa e di Chiffi (al VAR) ne combinano di tutti i colori. Al 12’ Bonucci trattiene e abbatte Caputo lanciato a rete ma Massa si limita solo ad estrarre il cartellino giallo per il giocatore bianconero, non considerando, sbagliando, la chiara occasione da rete. Massa nell’estrarre il semplice cartellino indica pure beffardamente che ci sono altri due giocatori bianconeri in grado d’intervenire. Chiffi, al VAR, che doveva intervenire si astiene dal farlo inspiegabilmente.

Al 31’ Chiriches trattiene Ramsey e lo juventino reagisce al fallo rifilando all’avversario un pugno al petto. Massa non ammonisce il giocatore emiliano e lascia in campo anche Ramsey; nella circostanza Chiffi fa finta di nulla.

34’ resta impunito Dybala quando non essere stato toccato da Traore si lascia cadere in area emiliana.

46’ giunge l’espulsione di Obiang. Il fallo su Chiesa è meritevole di cartellino rosso e non si discute. Massa estrae il cartellino giallo e stavolta Chiffi, che non era intervenuto in precedenza per le infrazioni da espulsione di Bonucci e Ramsey, lo richiama dalla sala VAR e solo a questo punto giunge l’espulsione di Obiang. In pratica il Sassuolo che avrebbe dovuto ritrovarsi in doppia superiorità numerica nel primo tempo, giocherà la ripresa in 10 giocatori.
Rizzoli premia Massa e Chiffi subito in Coppa Italia del 13 gennaio 2021. Massa dirige Fiorentina – Inter e Chiffi è designato addirittura per Juventus – Genoa.

Riproduzione consentita previa citazione della fonte: Napolipiu.com

Back to top button

Benvenuto su napolipiu.com

Consenti gli annunci sul nostro sito Sembra che tu stia utilizzando un blocco degli annunci. Ci basiamo sulla pubblicità per finanziare il nostro sito.