ULTIME NOTIZIE SU NAPOLI

Liverani ed il lato oscuro del calcio: “In Italia decisioni senza senso e logica”

liverani lato oscuro calcio

Fabio Liverani ed il lato oscuro del calcio, lo tira in ballo il tecnico in conferenza stampa quando si tocca il tema del rinvio dei match di serie A per coronavirus.

Il rinvio delle partite di Serie A per coronavirus sta alzando numerose polemiche. Non solo solo i tifosi ad avere dei dubbi, ma anche Marotta ha detto che la “situazione poteva essere gestita diversamente” parlando del rinvio di Juventus-Inter.

Sulla questione è intervenuto anche il tecnico del Lecce, Fabio Liverani: “Ritorna alla luce il lato oscuro del calcio che abbiamo provato a ripulire. Come al solito – aggiunge – in italia si prendono alcune decisioni senza senso e logica”. Secondo Liverani la decisione presa va a tutelare solo “quelle quattro-cinque squadre che hanno interessi in gioco”. Intanto il suo Lecce domenica affronterà l’Atalanta, che da Bergamo viaggerà per giocare in Puglia senza che ci sia alcun blocco o limitazione.

Il lato oscuro del calcio: campionato falsato

Anche i tifosi sono spazientiti ed arrabbiati per la decisione di non giocare la sfida tra Juventus e Inter. Match che si sarebbe dovuto giocare a porte chiuse, facendo però perdere un incasso da quasi 5 milioni di euro ai bianconeri. Su twitter dopo la decisione sono apparsi due hashtag che sono diventati top trend in poco tempo #CampionatoFalsato e #FermiamoStaPagliacciata. A spingere sono stati soprattutto i tifosi dell’Inter, i quali non riescono a digerire la decisione di rinviare il match dello Stadium a Torino al 13 maggio. Tra i tantissimi post che in queste ore appaiono su twitter e sui principali social network, i tifosi dell’Inter mettono in evidenza come la data scelta per disputare la sfida scudetto, ingolferebbe il calendario nerazzurro. Qualora la squadra di Antonio Conte dovesse raggiungere sia la finale di Europa League, che quella di Coppa Italia (il match di ritorno si gioca a Napoli giovedì 5 marzo ndr), allora i nerazzurri dovrebbero giocare in media ogni tre giorni.

Archivi