Varie-Calcio

Inter, falso in bilancio: La Guardia di finanza ha perquisito la sede dei nerazzurri, e della Lega calcio

Le sedi di Inter e Lega Serie A perquisite dalla Guardia di finanza: l’ipotesi di reato è quella di falso in bilancio attraverso plusvalenze fittizie.

FALSO IN BILANCIO PER L’INTER E LA LEGA CALCIO?

L’Inter si è laureata campione d’inverno, la squadra di Inzaghi sulla scia di Conte ma dall’inchiesta sulle plusvalenze arrivano brutte notizie per i nerazzurri e per la Lega Calcio.

La  Guardia di finanza ha perquisito le sedi dell’Inter e della Lega nell’ambito di un’inchiesta nata dalla Procura di Milano sulle plusvalenze della società nerazzurra dal 2017 al 2019.

L’indagine è a carico di ignoti per false comunicazioni sociali. Alcune settimane, nel mirino della Procura di Torino ci era finita la Juventus, sempre a causa di plusvalenze ritenute fittizie o comunque anomale.

come ricostruito dal Corriere della Sera, il 9 dicembre scorso la Guardia di finanza ha trasmesso un’informativa alla Procura di Milano.

Nell’informativa, le Fiamme gialle avevano evidenziato alcune criticità nei bilanci dell’Inter, relative a operazioni legate a una decina di calciatori (non di prima fascia).

Il sostituto procuratore Giovanni Polizzi, che ha dato il via all’indagine coordinata dal procuratore aggiunto Maurizio Romanelli, ha disposto che i finanzieri si presentassero nelle sedi di Inter e Lega Serie A per acquisire la documentazione su tutte le plusvalenze dichiarate nei due bilanci.

Plusvalenze Inter, il comunicato della Procura

A comunicare l’acquisizione di documenti sulla compravendita di calciatori dell’Inter nella sede della società stessa e in quella della Lega Calcio è stata proprio la Procura di Milano.

“Nell’ambito di attività di indagine coordinate dalla Procura, i finanzieri del nucleo di polizia economico-finanziaria della Guardia di finanza di Milano hanno eseguito accertamenti documentali presso le sedi della F.C. Internazionale Milano spa e della Lega Nazionale professionisti della serie A – si legge nella nota del procuratore capo facente funzione di Milano, Riccardo Targetti -. Le attività in corso sono dirette ad acquisire documentazione relativa alle cessioni da parte dell’Inter dei diritti pluriennali sulle prestazioni di taluni calciatori relativamente agli esercizi 2017-2018 e 2018-2019 al fine di verificare la regolarità della contabilizzazione delle relative plusvalenze“.

L’indagine è per ora contro ignoti, l’ipotesi di reato è di false comunicazioni sociali.

PLUSVALENZE JUVE

Nelle scorse settimane un’indagine simile aveva avuto come protagonista centrale la Juventus, indagata dalla Procura di Torino.

Indagati sono anche 7 tra dirigenti ed ex (tra cui il presidente Andrea Agnelli, il vice Pavel Nedved e l’ex responsabile dell’area sportiva Fabio Paratici).

L’inchiesta, denominata ‘Prisma’, si è articolata attraverso una doppia perquisizione in una settimana giorni negli uffici del club (e a casa del legale Cesare Gabasio).

Al momento, tutto il materiale sequestrato è sotto esame.

Back to top button

Benvenuto su napolipiu.com

Consenti gli annunci sul nostro sito Sembra che tu stia utilizzando un blocco degli annunci. Ci basiamo sulla pubblicità per finanziare il nostro sito.