Ecco il Napoli che vorrei

Il Napoli che Vorrei. Luca Pollasto, i soldi ci sono, l’ allenatore pure, possiamo fare un grande mercato.

Con l’ arrivo di Ancelotti, non me ne voglia Sarri, ma la fantasia dei tifosi è arrivata alle stelle. Il Napoli che Vorrei. Luca Pollasto, i soldi ci sono, l’ allenatore pure, possiamo fare un grande mercato.

Il Napoli che vorrei è un Napoli che che vuole vincere nell’ immediato, una campagna acquisti senza precedenti. Con l’ arrivo di Ancelotti, non me ne voglia Sarri, ma la fantasia dei tifosi è arrivata alle stelle.

Da Ciciretti ad Inglese, siamo passati a Ronaldo e Messi, pur sapendo che non è possibile, il nome del tecnico ha fatto esplodere una carica incredibile. Con Carletto in panca fare una formazione che sia allo stesso tempo da grande top club ma che stia attenta i bilanci è difficile, con Ancellotti ti viene facile parlare con disinvoltura di Modric e Benzema, allora mi sono fatto due conti. Il Napoli ha materialmente la possibilità di spendere circa 200 milioni, tanto basterebbe per mettere su questa formazione. Cinque nomi, 2 attaccanti, 2 difensori ed un portiere. Quattro su cinque conoscono il campionato, sarebbe un bel vantaggio.

LENO E TER STEGEN

Partiamo tra i pali, Bernd Leno 26 anni del Bayern Leverkusen, terzo portiere dei Campioni del Mondo in carica dopo Neuer e Ter Stegen. ottimo portiere 1 metro e 90, agile e ha un ottima lettura nelle uscite. Non è Neuer, però sa il fatto suo.

DIFESA

Difesa, Milan Skriniar, 23 anni difensore dell’ Inter, di lui si parla solo bene, gran fisico e rapidità, in coppia con Kolulibaly di anni 26, formerebbe una giovanissima muraglia cinese. All’ esterno della difesa prenderei Vrsaljko uno che ha appena alzato la Coppa Uefa. Ex di Genoa e Sassuolo, a Madrid ha saputo esprimere il meglio con Simeone. Costa poco e corre tanto.

CENTROCAMPO

Centrocampo del Napoli non toccherei assolutamente nulla, la continuità della conoscenza tra i protagonisti del reparto sarà l’ arma in più.

ATTACCO

Nulla togliere a Milik, ma io lo sostituirei solo con uno, il mio pupillo in assoluto Maurito Icardi, che a dirvi il perché sarebbe un’ offesa al giocatore. MI9 e si va a vincere tutto. Sostituire Callejon è praticamente impossibile, uno che ha percorso più Km di Italo non può essere sostituito con estrema facilità, ma credo che per qualità e quantità il piccolo Chiesa può essere l’ erede dello spagnolo. Tutto estremamente difficile sia chiaro, soprattutto per i due neroazzurri approdati in Champions, ma se si vuole vincere e lo si vuole fare con un certo livello credo che sia arrivato il momento di rovesciare il banco e prenderci tutto!

Back to top button

Benvenuto su napolipiu.com

Consenti gli annunci sul nostro sito Sembra che tu stia utilizzando un blocco degli annunci. Ci basiamo sulla pubblicità per finanziare il nostro sito.