CORRIERE: Il Napoli blinda Allan e Koulibaly. Ancelotti: “non si toccano”

Il Napoli blinda Allan e Koulibaly. Ancelotti: "non si toccano"

Il Napoli blinda Allan e Koulibaly. Respinte per il momento le offerte di Psg, Real e Manchester. Ancelotti: «Resteranno qua».

[better-ads type=”banner” banner=”108237″ campaign=”none” count=”2″ columns=”1″ orderby=”rand” order=”ASC” align=”left” show-caption=”1″][/better-ads]

Il Napoli blinda Allan e Koulibaly, scrive il Corriere dello sport, la società di De Laurentiis ha un’idea, è quella di sempre, incollata alla realtà: resistere, fino a quando non arriverà qualche offerta talmente indecente da doverla ascoltare per forza.

OFFERTE “DECENTI” PER ALLAN E KOULIBALY

I cinquanta milioni offerti dal PSG, quelli che il 20 dicembre sono emersi nella chiacchierata esplorativa tra Juan Manuel Gemelli e Giuntoli a Roma, rientrano ancora nella decenza.

E pure il Manchester United, che a luglio scorso s’è spinto sino ai novantacinque milioni, ciò ch’è servito per convincere una volta di più De Laurentiis ad accelerare e a rinnovare il contratto di Koulibaly sino al 2023, non s’è visto, se non sui tabloid: magari si ripresenterà in estate, chi può dirlo? Cosi come la sussurrata offerta del Real Madrid da 120 milioni. Il Napoli blinda Allan e koulibaly fino all’offerta indecente, e a quel punto, soltanto in quel preciso istante, bisognerà starsene un po’ da soli e ragionare.

 Il Napoli blinda Allan e Koulibaly. Ancelotti: "non si toccano"ANCELOTTI: “NON SI TOCCANO”

Ancelotti ha preso le catene ed ha «virtualmente» legato il brasiliano e il senegalese a Castel Volturno, chiusi in una stanza della quale, volendo, butterebbe via le chiavi. Lo stesso tecnico si è esposto in sala stampa dopo Napoli-Sassuolo:

[better-ads type=”banner” banner=”105133″ campaign=”none” count=”2″ columns=”1″ orderby=”rand” order=”ASC” align=”center” show-caption=”1″][/better-ads]

«sono certo che Allan resterà qua da noi anche nel girone di ritorno e che questa ondata di razzismo non distrarrà Koulibaly, nè rappresenterà motivo scatenante d’un addio: lui ama Napoli e vuole restare qua e in Italia».