ULTIME NOTIZIE SULL'EMERGENZA CORONAVIRUS

Gazzetta – Ancelotti infuriato per le critiche al figlio Davide e staff

Ancelotti critiche davide staff

Ancelotti infuriato per le critiche al figlio Davide e staff, a raccontarlo è l’edizione odierna di Gazzetta dello Sport oggi in edicola. 

L’esonero del tecnico di Reggiolo si è consumato dopo un mese di critiche feroci per i risultati negativi sul campo, che hanno coinvolto anche il figlio Davide (vice allenatore del Napoli) e il genero nutrizionista.

Il retroscena

Gazzetta scrive di un Ancelotti infuriato per le critiche al figlio Davide, ma anche al suo staff. Tra questi c’è Mino Fulco, il nutrizionista.

Carlo Ancelotti alcune cose fatica a digerirle. Innanzitutto le critiche allo staff, in particolare al figlio Davide che è stato il suo vice anche al Real (dove ha vinto una Champions League) e al Bayern Monaco (dove ha conquistato la Bundesliga), e al genero Mino Fulco, che lavora con lui dai tempi di Madrid con il ruolo di nutrizionista. Al di là de meriti professionali dei due (chiedere a campioni come Cristiano Ronaldo, Sergio Ramos, Marcelo e Lewandowski), a Carletto dà fastidio, per principio, che gli uomini siano giudicati sulla base della parentela e non delle capacità. E poi, siamo seri, se il Napoli ha perso in casa contor il Cagliari o contro il Bologna, le responsabilità saranno mica state del vice-allenatore o del nutrizionista, no?

Ma Ancelotti è infuriato non solo per critiche al figlio Davide e allo staff, ma perché nell’ultimo mese si è parlato insistentemente di un suo rapporto logo con i giocatori. Eppure lo stesso Carlo anche nelle dichiarazioni post Genk aveva fatto sapere che non c’era alcun problema coi calciatori, solo qualche piccolo contrasto che ha sempre definito come normale. Intanto ieri praticamente tutti i calciatori gli hanno voluto tributare un omaggio, da Manolas e Zielinski, fino ad Insigne che pure ha vissuto momenti di turbolenza con l’ex tecnico della SSC Napoli ora sostituito da Gattuso.

 

Archivi