Zielinski: “Ancelotti è il numero uno, noi siamo con lui”

Zielinski sassuolo napoli
Ultimo aggiornamento:

Zielinski: “Ancelotti è il numero uno, noi siamo con lui”, queste le dichiarazioni a Sky Sport del centrocampista azzurro al termine della sfida con il Genk. 

Non si è voluto sbilanciare sul futuro di Carlo Ancelotti, ma anzi ha utilizzato solo parole molto dolci per l’allenatore che ha sottolineato di non voler dare le dimissioni, ma ha annunciato un incontro con il presidente Aurelio De Laurentiis.

Dimissioni Ancelotti

Incalzato dalle domande Zielinski ha ribadito il suo concetto su Ancelotti che potrebbe essere sostituito da Gennaro Gattuso: “Noi pensiamo a scendere in campo, per noi Ancelotti è il migliore in assoluto. Ora dobbiamo pensare a ritornare a vincere in campionato e vogliamo cominciare a farlo già da sabato. Cosa ci ha detto il mister? Ci ha fatto i complimenti così come ha fatto altre volte e non ci ha detto niente altro”.

Per ora Zielinski si gode la qualificazione del Napoli agli ottavi, un traguardo importantissimo per la società azzurra. Ma si gode anche un ritrovato Milik che con la tripletta di oggi ha segnato ben 8 gol in 9 partite giocate, insomma numeri non da poco. La qualificazione agli ottavi di Champions League significa anche soldi freschi in cassa per il Napoli, almeno 30 milioni di euro che potrebbero dare il via ad una serie di acquisti per gennaio. Si parla insistentemente di Ibrahimovic, pronto a giocarsi le sue chance in maglia azzurra, sicuro di poter fare ancora la differenza a 38 anni. Tra le voci di calciomercato c’è anche quella relativa a Berge che questa sera, come tutto il Genk, non ha impressionato. Il centrocampista è seguito dal Napoli e dal Liverpool, ma Giuntoli è in vantaggio per gennaio. Bisognerà capire se il direttore sportivo del Napoli deciderà di affondare il colpo già nel mercato invernale, oppure attendere quello di giugno quando le pretendenti potrebbero aumentare.