Varie-Calcio

Christophe Galtier arrestato: “Insulti razzisti ai giocatori”

La notizia che scuote il mondo del calcio francese e non solo

Christophe Galtier e suo figlio fermati dalla polizia nell’ambito di un’indagine sui presunti episodi discriminatori al Nizza.

Il noto allenatore del Paris Saint-Germain, Cristophe Galtier, che è stato praticamente ad un passo dal raccogliere l’eredità pesantissima di Luciano Spalletti a Napoli, è stato arrestato insieme a suo figlio dalle autorità di polizia in relazione ad un’indagine sulla presunta discriminazione razziale e religiosa avvenuta durante il suo periodo al Nizza. La notizia è stata riportata da diverse fonti media francesi.

Si tratta di una notizia di grande impatto che sta scuotendo non solo il calcio francese, ma anche il panorama internazionale. L’allenatore Galtier, che da settimane si trovava in bilico sulla sua posizione al PSG, con il nome di Luis Enrique pronto a subentrargli, è stato arrestato insieme a suo figlio John Valovic-Galtier. L’indagine, che era stata oggetto di discussione in Francia da tempo, ha coinvolto Galtier in seguito alle accuse di un ex dirigente del Nizza riguardanti l’uso di commenti a sfondo razziale nei confronti di alcuni calciatori.

Sarà ora compito delle autorità competenti condurre un’indagine approfondita e garantire che la verità emerga in merito a tali gravi affermazioni.

Il Paris Saint-Germain, nel frattempo, dovrà affrontare ulteriori decisioni riguardo alla posizione di Galtier all’interno del club, prendendo in considerazione gli sviluppi di questa indagine e l’impatto che potrebbe avere sulla reputazione e sull’immagine del team.

Benvenuto su napolipiu.com

Consenti gli annunci sul nostro sito Sembra che tu stia utilizzando un blocco degli annunci. Ci basiamo sulla pubblicità per finanziare il nostro sito.