napolipiu.com
Calcio Napoli e cultura Napoletana: Ecco il sito che parla la tua lingua

REPUBBLICA rivela Ecco come De Laurentiis prepara il Napoli 2019: Centro sportivo e mercato.

De Laurentiis prepara il Napoli 2019. Dal nuovo centro sportivo al mercato. La sosta elimina gli impegni urgenti, di futuro si parla meglio a gioco fermo. L’effetto vittoria ha anticipato gli incontri.

DE LAURENTIIS PREPARA IL NAPOLI 2019

Aurelio De Laurentiis aveva segnato questa data per avviare il piano del Napoli 2019. La sosta elimina gli impegni urgenti, scrive Antonio Corbo, di futuro si parla meglio a gioco fermo. L’effetto vittoria ha anticipato gli incontri: ieri si è aperta la trattativa per il centro di Castel Volturno, il contratto è scaduto, ma il Napoli non rischia lo sfratto. Va riaperta quella con con Sarri. E c’è il terzo capitolo del programma: la campagna acquisti. Le ultime due hanno rivelato confusione e impotenza.

DAL NUOVO CENTRO SPORTIVO AL MERCATO. TUTTO IN TRE PUNTI

1) Delle strutture parlò anche Benitez. Più che un consiglio, sembrò un’offesa. Il professore giramondo era in partenza, con malizia elencò i passaggi per fare del Napoli un grande club. Parlava con severità e pessimismo. Immaginava che il Napoli non lo avrebbe ascoltato. Società meglio articolata, vivaio moderno, stadio di proprietà: ricordate? Qualcosa invece si muove. De Laurentiis ha parlato ieri con Francesco e Cristiana Coppola di Castel Volturno. Il complesso alberghiero con l’eccentrico campo da golf, campi soffici e spazi verdi ospiterà ancora il Napoli. Impossibile trovare migliore ospitalità, un villaggio vicino allo stadio, privacy ben protetta ed attigua superclinica. Tra le clausole, una è singolare. Il contratto diventa carta straccia se cambia il presidente. De Laurentiis, sempre previdente, si riserva di trattare con l’eventuale vendita del Napoli anche la cessione di immobili che il Napoli ha solo in uso. Le strutture sono intanto migliorate, ed il Napoli è pronto ad investire con consueta parsimonia. Con i tre campi, forse sarà completata una piscina per il recupero degli infortunati, quella vasca che avrebbe guarito presto Zuniga. È molto confortevole la foresteria con ristorante ed ecochef, un cuoco che garantisce il miglior profilo alimentare per gli atleti, senza deludere i dirigenti gourmet. Altri spazi saranno dedicati a prima squadra e giovanili.

2) Con Sarri il Napoli aprì il discorso nel giorno del suo compleanno, il 10 gennaio, con la visita inattesa del presidente. Il contratto non va rinviato. Per Laurentiis e Sarri non è questione soldi e prestigio. C’è molto di più. Bisogna definire un progetto per rinnovare la squadra.

3) Quest’anno il Napoli, comunque finisca la corsa scudetto, deve concordare con l’allenatore l’indirizzo tecnico. La conferma di Sarri è una garanzia. Bastano 4-5 titolari nuovi. Il portiere, se Reina conferma l’accordo con il Milan. Un difensore di personalità che subentri al trentatreenne Albiol. Un esterno di qualità da alternare a Hysaj e Ghoulam. Un centrocampista di inserimento da affiancare ad Hamsik. Il quinto è l’attaccante, Mertens trova acquirenti. La conferma di Sarri vale ad inserire senza traumi gli ormai maturi Diawara, Zielinski, Rog e soprattutto Milik. Corri Napoli: scudetto possibile, ma progetto urgente. Il futuro è già qui.

CONSIGLIATI PER TE