Champions

Barcellona-Napoli 3-1, azzurri a testa altissima ma con un grande rammarico

Il Napoli esce dalla Champions dopo il ko 3-1 contro il Barcellona. Inutile il gol di Rrahmani, letali i lampi di Lopez e Cancelo nel primo tempo e il sigillo finale di Lewandowski. Polemiche per un rigore negato a Osimhen.


CALCIO NAPOLI – Il sogno europeo del Napoli si infrange sul muro del Barcellona. Al Camp Nou finisce 3-1 per i blaugrana, che staccano il pass per i quarti di finale di Champions League eliminando gli azzurri. Fatale per i partenopei il black-out nella prima parte del primo tempo, oltre alle polemiche per un rigore negato a Osimhen.

Un avvio da incubo

Bastano 17 minuti al Barcellona per indirizzare la qualificazione. Lopez sblocca il risultato al 15′ con un diagonale chirurgico, quindi due minuti dopo arriva il raddoppio catalano con il tap-in di Cancelo a coronare un contropiede micidiale.

La reazione del Napoli

Gli uomini di Calzona non si scoraggiano e provano a riaprirla prima dell’intervallo con Rrahmani al 31′, che riaccende le speranze azzurre. Nel finale di tempo Di Lorenzo sfiora addirittura il 2-2 con una girata di testa fenomenale rispedita in angolo da un super Ter Stegen.

Barcellona-Napoli 3-1, Azzurri fuori dalla Champions

Forcing finale del Barça

Nella ripresa il Napoli inizia bene cercando con insistenza il pareggio, ma il Barcellona alza l’intensità negli ultimi 20′ mettendo alle corde la difesa azzurra e chiudendo definitivamente i giochi all’82’ con la zampata vincente di Lewandowski.

Polemiche per il rigore negato a Osimhen

Al 63′ episodio molto dubbio e proteste azzurre per un possibile rigore negato ad Osimhen, con la punta nigeriana stesa da Cubarsi nell’area blaugrana. Né l’arbitro Siebert né il Var hanno ravvisato gli estremi per un penalty, scatenando le veementi proteste dei partenopei guidate da un infuriato Di Lorenzo, ma senza successo.

Una beffa per il Napoli, che esce a testa altissima ma con l’enorme rammarico di non essere riuscito a sfruttare le chance per il 2-2 dopo l’1-2 di Rrahmani, decisive ai fini della qualificazione. Rimane comunque un percorso europeo da incorniciare per gli azzurri.

Il Barcellona prosegue l’inseguimento alla Champions grazie ai suoi big. Una cavalcata che continuerà senza il Napoli, obbligato ad abbandonare il sogno europeo e anche quello del Mondiale per Club.

Benvenuto su napolipiu.com

Consenti gli annunci sul nostro sito Sembra che tu stia utilizzando un blocco degli annunci. Ci basiamo sulla pubblicità per finanziare il nostro sito.