Calcio Napoli

Roma-Napoli, Mourinho: “Bellissima partita, ecco cosa ci siamo detti con Insigne”

Il tecnico della Roma ha parlato ai microfoni di DAZN

Roma-Napoli, Mourinho esalta la prestazione dei giallorossi e fa i complimenti a Spalletti e al capotano del Napoli, Lorenzo Insigne.

MOURINHO SU ROMA-NAPOLI

Grande battaglia all’Olimpico, tra Roma e Napoli, con occasioni da una parte e dall’altra ma nessun gol. Vicini a sbloccare il risultato Abraham, Osimhen e Mancini. Espulsi i due allenatori: Mourinho per doppia ammonizione e Spalletti per un applauso dopo il triplice fischio, interpretato come ironico dall’arbitro Massa. Il Napoli condivide ora la vetta della classifica con il Milan, a quota 25 punti.
A fine gara Josè Mourinho ha parlato ai microfoni di DAZN:

Mi è sembrata una partita di alto livello. Fosse finita 1-0 per noi o per loro sarebbe andata bene. Gara intensa, con rispetto degli avversari. Ho visto un grande sforzo nelle difese. I terzini stanno migliorando. Veretout e Cristante hanno dato una buona copertura. Zaniolo e Mkhitaryan hanno chiuso bene. Pellegrini si è abbassato bene su Fabian Ruiz. Noi abbiamo avuto le nostre occasioni, ma anche loro. Partita tosta, con due allenatori espulsi. Non ho detto niente all’arbitro, non gli ho detto di andare a fare una passeggiata. L’arbitro è stato positivo ed equilibrato. Nessuno di noi va a casa felice, ma il risultato è giusto. Dopo una cag*ta come quella fatta in Conference League, non era facile tornare subito in campo contro il Napoli che è davvero forte. Loro volevano vincere, ma anche noi“.

mourinho parla con Insigne

Josè Mourinho su Roma-Napoli ha poi aggiunto: I 5 ragazzi in Tribuna? Sono cose di spogliatoio. E’ un messaggio importante, interno. Non sono giocatore con una croce sulla faccia, conto di recuperarli. Abbiamo avuto più controllo nella partita con la Juve. Mi è piaciuta la personalità vista contro la Juventus, nel gioco dal basso. Contro il Napoli abbiamo controllato tra virgolette le uscite in profondità, non è facile gestire Osimhen. La mia squadra mi piace veramente, c’è materiale umano su cui lavorare. Abbiamo affrontato una delle 4 squadre italiane più forti. In Inghilterra sono meno competenti“.

Insigne è molto divertente, gli ho detto che deve lasciare in pace l’arbitro, chiedeva ammonizioni, è pesante, gli ho detto di pensare a giocare perché è bravo, vado a casa con la sua maglia. Se parlavamo napoletano o italiano? Un po’ di tutto“, ha concluso in maniera simpatica Mourinho.

Back to top button

Benvenuto su napolipiu.com

Consenti gli annunci sul nostro sito Sembra che tu stia utilizzando un blocco degli annunci. Ci basiamo sulla pubblicità per finanziare il nostro sito.