Napoli-Parma: probabile formazione. La prima di Ringhio, cambio modulo

Formazione Gattuso Napoli
Ultimo aggiornamento:

Napoli-Parma è anche la prima di Ringhio sulla panchina azzurra. Il tecnico cambio modulo, nella probabile formazione c’è Milik con Insigne.

Si torna al 4-3-3, modulo di sarriana memoria. Manca un regista, non c’è Jorginho. Al suo posto, almeno temporaneamente, ci va Allan che ha dimostrato di avere visione di gioco oltre a tanta corsa e temperamento.

Napoli-Parma: probabile formazione

Alle ore 18 allo stadio San Paolo di Napoli va in scena la 16a di Serie A. Il Napoli affronta il Parma e lo fa con Gennaro Gattuso sulla panchina. L’esonero di Ancelotti risale a martedì scorso, in quattro giorni il nuovo tecnico azzurro ha dovuto preparare una gara importantissima. Il Napoli è agli ottavi di Champions League, ma in campionato il piatto piange. Gli azzurri hanno ben 8 punti di distacco dal quarto posto e serve un’immediata inversione di tendenza per cercare di fare l’impresa.

La prima di Ringhio sulla panchina del Napoli è di quelle toste, il nuovo allenatore ha puntato subito su un cambio modulo. Arriva il 4-3-3 e si eliminano le due linee da quattro che c’erano con Ancelotti. Gattuso è stato chiaro, quel modo di giocare non gli piace. Così ha cambiato, mettendo un centrocampista centrale e due mezze ali, riportando Fabian Ruiz e Zielinski nel vecchio e più congeniale ruolo. In difesa dovrebbero essere tutti confermati con Mario Ruiz e Di Lorenzo sulle fasce, Manolas e Koulibaly centrali, mentre in porta ci va Meret. In attacco dovrebbe arrivare la conferma di Milik fresco di tripletta contro il Genk. Negli ultimi giorni le sue condizioni sono state valutata attentamente, dato che il polacco arrivava dall’ennesimo lungo infortunio. Gattuso vuole puntare forte su di lui, così ha grandi chance per andare in campo dal primo minuto. Al suo fianco ritorna Insigne che col Genk non è proprio sceso in campo, mentre sulla destra confermato Callejon.

Ecco la probabile formazione del Napoli: Meret, Di Lorenzo, Manolas, Koulibaly, Hysaj (Mario Rui); Allan, Fabian, Zielinski; Callejon, Milik, Insigne.