Insigne spiega la sconfitta del Napoli: “Oggi un rigore con il VAR, mercoledì per noi niente”

Napoli, Insigne: "Oggi un rigore con il VAR, mercoledì per noi niente"

Il capitano del Napoli, Lorenzo Insigne parla dopo la sconfitta contro la Roma: “Non era facile dopo quanto è successo mercoledì…”

La sconfitta del Napoli a Roma è figlia delle ingiustizie ricevute dal club partenopeo contro l’Atalanta. La tesi è di Lorenzo Insigne che ha parlato ai microfoni di Sky al termine della gara dell’Olimpico:

“Non penso che abbiamo un deficit di personalità, la rosa ha giocatori con grande esperienza europea. Non era facile scendere in campo dopo quello che è successo con l’Atalanta, dobbiamo ripartire da quanto di buono abbiamo fatto oggi”.

Insigne si è poi scagliato contro il VAR:

“È stato fischiato un rigore alla Roma grazie alla tecnologia, cosa che non è accaduta a noi mercoledì scorso. Il VAR deve funzionare per tutti”.

Il Napoli si allontana dal quarto posto, anche se in maniera minima:

“Non credo che la qualificazione alla Champions sia a rischio, dobbiamo stare tranquilli e lavorare. Oggi ci è mancata la cattiveria di mercoledì”.

Le parole di Lorenzo Insigne hanno un fondo di verità, almeno in questo momento. Quanto fatto dalla terna arbitrale governata da Giacomelli e dal Var Banti, con la conseguente espulsione di Ancelotti è un fatto gravissimo che mina in maniera irreversibile il rapporto tra gli arbitri e i tifosi azzurri.

Ad onor di cronaca bisogna anche dire che gli azzurri vengono da una serie di prestazioni incolore, alle quali mancano alcuni rigori.
Pareggio contro la SPAL, pareggio polemico contro l‘Atalanta, sconfitta all‘Olimpico contro la Roma. Superata da Cagliari, Lazio, Roma e la stessa Dea.

Il Napoli sta vivendo un momento difficile che deve superare assolutamente facendo leva sulle grandi qualità del gruppo.