Tutto Napoli

Legia Varsavia – Napoli, Spalletti: “Ho abbracciato tutti i calciatori”

Il tecnico azzurro commenta la vittoria dei partenopei in Europa League

Spalletti commenta la vittoria del suo Napoli contro il Legia Varsavia. Gli azzurri si portano al comando delle girone in attesa delle ultime due sfide.

SPALLETTI SU LEGIA VARSAVIA -NAPOLI

Il Napoli sbanca Varsavia e si rilancia anche in Europa League. Zielinski, Mertens. Lozano e Ounas firmano la vittoria in rimonta in casa del Legia che porta Spalletti al primo posto nel girone in attesa delle ultime due sfide (a Mosca con lo Spartak e al Maradona con il Leicester). Un successo importantissimo per la classifica ma anche per le risposte che ha avuto l’allenatore azzurro: nonostante le tante assenze (Osimhen, Insigne, Fabian Ruiz, Mario Rui e Manolas), la squadra ha giocato una grande partita, mostrando ancora una volta personalità, carattere e qualità. Incoraggiante la partita di Demme, stuzzicante anche il ritorno con gol di Ounas, che potrà diventare un’arma molto importante per Spalletti. Il tecnico ha commentato la gara in conferenza stampa

“Grande prestazione. L’abbiamo raddrizzata bene. Quello che voi chiamate turnover ha funzionato. Nell’intervallo ho visto i ragazzi molto concentrati a recuperarla. C’è stata una svolta. Anche nel primo tempo abbiamo giocato bene. E’ stata presa qualche ripartenza. Ci è andata bene con la traversa, ma anche noi ne abbiamo colpita una. Sono entrati tutti in campo molto vogliosi. E’ un gruppo fantastico”.

Spalletti ha poi aggiunto: “Battere un rigore come ha fatto Mertens non era facile. Vedere Ounas che riesce a fare quello che per lui è normale è un messaggio importante. Politano è entrato bene. E’ stato intelligente. Ho visto una squadra matura, da bosco e da riviera, che sa stare ovunque”.

“Avrei voluto far riposare un po’ Rrahmani e Juan Jesus ma non era semplice. Le tossine sono facili da smaltire quando si mette in campo tutto l’impegno possibile. Già prima della partenza, avevo visto un bel clima tra i ragazzi“,

“Ho abbracciato tutti i miei ragazzi perchè hanno fatto un grande secondo tempo, sempre con la testa sul pezzo. Mette dentro roba nella testa degli atleti. Va a colmare le parti deboli della squadra e fanno crescere tutti, anche quelli rimasti a casa vedono calciatori che spingono e che riempono bene questa maglia. Un grande segnale”.

Scegliere un solo obiettivo? No, Spalletti vuole tutto: “Questa è una competizione che diventerà bellissima e noi nelle cose belle bisogna starci, non bisogna venirne fuori. E’ una rosa fatta per giocare insieme, sono tutti adatti per giocare tutti insieme”. Il Napoli migliora e avanza, ha concluso Spalletti.

Back to top button

Benvenuto su napolipiu.com

Consenti gli annunci sul nostro sito Sembra che tu stia utilizzando un blocco degli annunci. Ci basiamo sulla pubblicità per finanziare il nostro sito.