Agnelli famiglia più potente d’Italia. Ecco come hanno costruito lo stadium. Le dichiarazioni di ADL sulla juve svelano i retroscena nascosti

Le dichiarazioni di ADL sulla juve svelano i retroscena sulla costruzione dello Stadium.  Le parole del presidente del Napoli sulla Juventus, passate inosservate sui maggiori media, siti compresi. De Laurentiis ha raccontato verità scomode?.

NAPOLI. Intervistato dal quotidiano la Repubblica, Aurelio de Laurentiis ha parlato anche della Juventus, e di come i bianconeri abbiano costruito lo Stadium.

ADL sulla juve

«La Juve appartiene alla famiglia più importante d’Italia da oltre 100 anni, e il potere non è mica questione di soldi, ma di rapporti, che possono creare condizionamenti anche in modo silente, a tutti i livelli. Ricordo che hanno avuto in regalo 2/3 dello stadio, che ebbero circa 75 milioni per costruirlo, poi gli furono concessi ettari di terreni, va tutto bene per carità. Ma io combatto da 7 anni per riavere finanziamenti che erogai al Comune di Napoli altrimenti non potevamo giocare al San Paolo. La Juve ha 3-400 dipendenti, noi una sessantina. Hanno il triplo del nostro budget, ma per ora ci stanno dietro. E a questo punto dico pure che sono un bravo imprenditore perché i nostri conti sono migliori dei loro: non abbiamo debiti con banche, con le quali abbiamo un rapporto unico in Europa, e il bilancio è ok»