Rassegna Stampa

IL MATTINO- Papà Insigne rompe con gli agenti e spunta Raiola

Secondo il Mattino: Papà Insigne rompe con gli agenti e spunta Raiola. Il genitore del campione ha incontrato il cugino del potente boss del mercato.

di Pino Taormina  Il Mattino

Papà Insigne rompe con gli agenti e spunta Raiola.

DIMARO FOLGARIDA. Insigne vuol lasciare lo storico gruppo di agenti che lo segue dal lontano 2007, quando gli Insigne pare che non navigassero nell’oro e toccava a loro persino badare all’essenziale? Ebbene sì. Insigne ci sta pensando.

O meglio, al suo posto lo sta facendo papà Carmine. È lui, l’inseparabile alter ego di Lorenzo ad aver deciso che è arrivato il momento di sbattere la porta in faccia al trio Della Monica, Andreotti e Ottaiano e di guardare avanti.

Tensioni dopo il rinnovo milionario di Lorenzo

Qualcosa si è incrinato tra papà Carmine e gli (ex?) amici agenti dell’enfant prodige di Frattamaggiore dopo la firma del rinnovo con De Laurentiis. Il padre di Lorenzo è rimasto infastidito da qualcosa e allora ha pensato bene di spiegare che i matrimoni non è detto che durino così a lungo.

Enzo Raiola Il cugino del potente boss del mercato.

E allora ecco che Mino, allertato, ha mandato in missione il cugino Enzo (lo stesso che partì per la Polonia per andare a ricucire lo strappo con Gigio Donnarumma.

Enzo Raiola, che un po’ tutti abbiamo cominciato a conoscere nelle ultime settimane, a papà Carmine ha mostrato il campionario dei successi personali con un sorriso da piazzista. Carmine lo ha ascoltato con interessata ammirazione: d’altronde parlano i fatti, visto che alla fine ha convinto il Milan a prendere tal Antonio Donnarumma per 450mila euro solo perché fratello di Gigio. Insomma, un fenomeno. Ah, queste famiglie: quando si mettono tra i piedi, rovinano tutto.

Ovvio, la procura che lega un giocatore a una società ha pur sempre il suo valore (e ce ne sta una che lega Insigne ai tre procuratori), ma con i milioni che girano liberarsi pagando una penale sarebbe un gioco da ragazzi.

Papà Carmine fa sul serio

Carmine pare faccia sul serio: ed è per questo che, per prima conseguenza dello strappo avvenuto a maggio, abbia detto ai tre di non occuparsi di Roberto, l’altro calciatore della famiglia accasatosi al Parma. Non è una storia semplice, questa.

Ballano i contratti, i legami, le clausole. I sentimenti, si sa, non sono contemplati.

Tranquilli, i problemi li risolve Mino. Certo, se c’è lui difficile che si possa accontentare della percentuale del 7 o del 10 percento sul rinnovo di contratto (Insigne ha rinnovato per 4,5 milioni): per lui, che portando Pogba al Manchester United ha intascato commissioni per 50 milioni di euro, sarebbe spiccioli.

Back to top button

Benvenuto su napolipiu.com

Consenti gli annunci sul nostro sito Sembra che tu stia utilizzando un blocco degli annunci. Ci basiamo sulla pubblicità per finanziare il nostro sito.