Tutto Napoli

De Laurentiis attacca la Fifa sulla Coppa d’Africa: “Spalletti trasmette tecnica e cazzimma” – VIDEO

Il patron del Napoli parla a margine della Race for the Cure

Aurelio De Laurentiis parla della Coppa d’Africa e dell’assenza dei calciatori del Napoli: “La Fifa non tutela i campionati nazionali“. Il patron del Napoli è da tempo che si lamenta perché il club azzurro, così come tutti gli altri club, a gennaio del 2022 perderà calciatori importanti in vista della Coppa d’Africa, impegno che arriva proprio in un momento cruciale per i campionati europei. De Laurentiis parla della Coppa d’Africa, a margine dell’evento Race of the Cure, in cui ha speso parole pungenti anche sul rinnovo di Lorenzo Insigne.

Coppa d’Africa: quattro assenti per il Napoli

Spalletti ha capito che il Napoli è una squadra importante e non ha un solo calciatore importante” ha detto Aurelio De Laurentiis. “Si è visto durante la partita di Europa League tra Napoli e Legia Varsavia, ma il tecnico lo aveva capito già ad inizio stagione. Nell’ultima gara – ha aggiunto De Laurentiis – mancavano Osimhen e Insigne eppure abbiamo giocato molto bene, questo non significa che i due calciatori non sono importanti, ma l’allenatore è stato bravo a far giocare anche gli altri“.

Turnover importante per Spalletti che ha una rosa profonda da cui attingere. Rosa che tornerà utile durante la Coppa d’Africa tema su cui De Laurentiis approfondisce: “Quanto fatto da Spalletti è molto importante. Perché a gennaio ci sarà l’impegno delle Coppa d’Africa che la Fifa si ostina a non voler regolamentare, sembra quasi che ai grandi papaveri non interessi nulla dei campionati nazionali, invece deve esserci un grande rispetto per chi investe soldi in questi tornei. Prestiamo calciatori per le Nazionali, affrontiamo spese, incidenti, lunghi viaggi e stress dei giocatori” ha detto il presidente del Napoli.

Va ricordato che al Napoli a gennaio mancheranno Osimhen, Anguissa, Koulibaly e Ounas impegnati in Cooa d’Africa. De Laurentiis in questo contesto ha esaltato il lavoro di Spalletti: “È bravo il nostro tecnico a prepare una squadra che può avere il suo rendimento anche quando mancheranno alcuni calciatori. Juan Jesus con il Legia Varsavia, pur non giocando nel suo ruolo ha fatto bene. L’allenatore trasmette tecnica, cazzimma e responsabilità ai calciatori”.

Back to top button

Benvenuto su napolipiu.com

Consenti gli annunci sul nostro sito Sembra che tu stia utilizzando un blocco degli annunci. Ci basiamo sulla pubblicità per finanziare il nostro sito.