napolipiu.com
Calcio Napoli e cultura Napoletana: Ecco il sito che parla la tua lingua

Corriere – Meret è pronto il rientro: potrebbe giocare contro il Frosinone

Meret è pronto al rientro: potrebbe giocare contro il Frosinone. Sarà in campo a 150 giorni dall ’infortunio subito al braccio subito in ritiro a Dimaro.

Meret è pronto il rientro: potrebbe giocare contro il Frosinone. Il portiere torna tra i pali a 150 giorni dall’ infortunio
Domani contro il Frosinone pronto a conquistare il San Paolo: dopo tre convocazioni, tocca a lui Napoli l’ha aspettato e anche l’Italia di Mancini ha per lui un posto garantito.

Finalmente Meret

E’ pronto il rientro di Alex Meret. Finalmente potremo vederlo in campo, domani contro il Frosinone al San Paolo, a 150 giorni dall’ infortunio subito in ritiro a Dimaro. Ancelotti, infatti, ha affermato: “Credo che possa essere la partita giusta per lui” e  così, dopo 231 giorni di attesa, Alex Meret ritroverà il calcio! Sarà una festa vera innanzitutto per l’uomo, calcisticamente sfortunato, come pochi sin dalla stagione precedente, e poi per il portiere. Come riporta l’ edizione odierna del Corriere, il portiere azzurro è un talento eccezionale di 21 anni nel quale il Napoli ha creduto a tal punto da investire 25 milioni di euro, nonostante 13 presenze appena in Serie A, a causa degli infortuni. Problemi come quello che l’ha messo ko a Dimaro: scontro con un collega della Primavera e via, il braccio sinistro va in frantumi. E come se non bastasse, nel bel mezzo della ripresa una vecchia infiammazione alla spalla sinistra torna a tormentarlo e lui perde altro terreno. Una maledizione che domani finalmente finirà.

Gli infortuni

Ancelotti, dunque, decreta il grande ritorno di Meret. Nella sfida con il Frosinone, Alex ritroverà il calcio dopo le sventure. In Val di Sole, dicevamo, l’11 luglio: impatto fortuito con Mezzoni e l’ulna del braccio sinistro si spezza. Dolore, lacrime, intervento chirurgico, riabilitazione. E quando le cose sembrano volgere per il meglio, una nuova frenata: poco più di tre settimane fa, per la riacutizzazione della spalla sinistra che lo aveva già tormentato a Ferrara. Altra parentesi a dir poco sfortunata, quella emiliana: la stagione, la sua prima in A, parte con un problema inguinale e un intervento a Monaco di Baviera; prosegue con 13 presenze da grande, tra cui anche una partita con il Napoli al San Paolo; e si conclude con il dolore alla spalla di cui sopra. Un tunnel vero e proprio, non c’è che dire, ma la luce è dietro l’angolo: ventiquattro ore di attesa, o giù di lì, e Meret tornerà in porta.

Meret tra Napoli e la Nazionale

Stando al Corriere dello Sport, dopo le tre convocazioni con Chievo, Atalanta e Stella Rossa in Champions, senza però giocare, Carletto ha insomma deciso di attivare il meccanismo. Con ogni tipo di rispetto, nei confronti di Ospina e Karnezis, domani toccherà all’ attesissimo Alex. L’undicesimo portiere più pagato della storia del calcio, tra base fissa e bonus per un totale di 25 milioni, gradualmente dovrà conquistare l’Italia e poi l’Europa. Il vero investimento è Meret: il titolare annunciato del futuro. Ancelotti lo ha aspettato con fiducia perché in lui crede tantissimo, e dopo quasi due settimane di lavoro completo, voli e uscite di ogni tipo, ha pensato che la partita con il Frosinone sia quella giusta per cominciare: poi, ovviamente, toccherà al giocatore conquistare la scena. Sia a Napoli sia con l’Italia. Mancini, infatti, per sua stessa ammissione, lo aspetta a braccia aperte in Nazionale. Alex, dunque, è tra il Napoli e la Nazionale!

CONSIGLIATI PER TE

Napolipiu.com rispetta la tua privacy. Noi e i nostri partner utilizziamo, sul nostro sito, tecnologie come i cookie per personalizzare contenuti e annunci, fornire funzionalità per social media e analizzare il nostro traffico. Facendo clic di seguito si acconsente all'utilizzo di questa tecnologia. Puoi cambiare idea e modificare le tue scelte sul consenso in qualsiasi momento ritornando su questo sito. Accetto Leggi di più