Canovi: “Con le vie legali perdono tutti, serve soluzione interna”

malcuit de laurentiis giuntoli

L’avvocato Dario Canovi è intervenuto ai microfoni di Radio Goal per parlare dell’ammutinamento Napoli ed ha detto: Con le vie legali ci perdono tutti”. 

Secondo il procuratore e avvocato serve una soluzione interna, nonostante la società attraverso un comunicato ufficiale abbia fatto sapere che è pronta ad agire per vie legali e potrebbe imporre una multa ai calciatori.

Problema da risolvere nello spogliatoio

“Alla prima carta dell’avvocato può saltare tutto” l’avvocato Dario Canovi a Radio Goal sulle frequenze di Radio Kiss Kiss Napoli commenta l‘ammutinamento dei calciatori azzurri e le possibili decisioni della SSC Napoli, che potrebbe agire per vie legali. “Sicuramente dovranno prendere dei provvedimenti, ma non si deve per forza agire per vie legali. Si possono dare delle sanzioni anche parlando all’interno dello spogliatoio”. Secondo Canovi è fondamentale non distruggere quel residuo di rapporto che è rimasto: “Qualora si dovesse andare avanti con una battaglia legale, allora sarebbe veramente complicatissimo salvare il rapporto e la stagione del Napoli. Serve tanto buon senso e pazienza”.

Il ruolo di Ancelotti e Giuntoli

In questo senso potrebbero recitare un ruolo fondamentale Carlo Ancelotti e Cristiano Giuntoli, le due figure che possono fare da tramite tra la società ed i calciatori. La squadra sembra stare con Ancelotti, dato che lo stesso Insigne al termine dalla sfida con il Salisburgo aveva sottolineato la necessità di continuare a seguire i dettami del tecnico. Giuntoli è uomo di esperienza e potrebbe quindi mediare tra le parti, anche perché salvare la stagione conviene a tutti, anche alla società che potrebbe perdere grossi introiti se non riesce ad andare agli ottavi di Champions League o non si piazza al meno al quarto posto in campionato.

false
Leggi Anche
Multa ai calciatori del Napoli, l’avvocato Orsino fa chiarezza