Varie-Calcio

Adani lascia Sky, lettera polemica: “Non negozio valori e libertà”

L'ex calciatore e commentatore sportivo racconta come sono andate le cose

Lele Adani lascia Sky e lascia una lettera sui social per raccontare come sono andate le cose. Il suo commento tecnico in coppia con Trevisani era uno dei più apprezzati dell’emittente satellitare. Amante del calcio, conoscitore come pochi di calciatori (anche sconosciuti a tanti ndr), appassionato di calcio sudamericano e fedelissimo di Diego Armando Maradona. Sky con l’addio di Adani perde sicuramente una persona competente e appassionata, che spesso andava anche controcorrente.

Adani lascia Sky: silurato con una telefonata

Adani ha voluto raccontare come sono andati i fatti ed ammette di essere stato avvisato solo con una telefonata:

Quindi non farò parte di Sky Sport nella prossima stagione: mi è stato comunicato lunedì dal responsabile della linea editoriale. Giusto una telefonata. Preso atto della scelta (“scelta mia”, parole sue), tutto legittimo e ognuno risponde alla sua coscienza, mi preme, per questi nove anni, dare un abbraccio sincero a tutti quelli che ho conosciuto, incontrato e con i quali ho collaborato ma soprattutto a coloro che lavorano nel silenzio e nell’ombra, a volte menzionati nei titoli di coda delle trasmissioni e non sempre chiamati col loro nome nei corridoi delle redazioni.

Sui social l’ex calciatore ed ex commentatore di Sky ha aggiunto:

Credo da sempre nella forza dei tanti e nel lavoro di squadra, che ho sempre cercato di difendere ed elevare nella cura della preparazione. Ho vissuto lo spogliatoio per molti anni, so del valore fondamentale del rispetto e della sincerità per essere credibili all’interno di un gruppo e poi fuori, con le persone che ci seguono. Non negozieró mai su valori e libertà, mai. Ho scelto e scelgo questo lavoro, che ho messo davanti ad altre proposte professionali, e credo in quello che faccio e nel suo scopo: raccontare la complessità e la magia del calcio con rispetto e pensando che la vera differenza si faccia nel contenuto, particella fondamentale della comunicazione. Gli appassionati, la gente, elemento imprescindibile di tutto il movimento calcistico, coloro che questo sport lo sostengono, nei fatti, devono essere rispettati con professionalità e passione. Ogni minuto in onda deve restituire alle persone queste componenti, non altro. Avvicinare il calcio alla gente è sempre stato il mio obiettivo. Continuerò a farlo, credendo nella nobiltà dei mezzi utilizzati. Un abbraccio a tutti. Ci vediamo, nel percorso.

Back to top button

Benvenuto su napolipiu.com

Consenti gli annunci sul nostro sito Sembra che tu stia utilizzando un blocco degli annunci. Ci basiamo sulla pubblicità per finanziare il nostro sito.