Totò, «l’arte e l’umanità» Si ricostruiscono i suoi set

Totò, «l’arte e l’umanità» Si ricostruiscono i suoi set. Presentati gli eventi per celebrare i 50 anni dalla morte. Napoli si prepara all’evento.

di: CDM

Totò, «l’arte e l’umanità» una serie di eventi per celebrare il principe della risata.

Totò, «l’arte e l’umanità» s’intitola il complesso di iniziative della Regione Campania per celebrare uno dei suoi figli più amati e famosi, il «principe della risata», a 50 anni dalla sua scomparsa.

Le tante iniziative in calendario promosse dalla Regione e realizzate dalla Fondazione Campania dei Festival presieduta da Luigi Grispello e già presentate il 19 febbraio scorso, partono il 15 aprile per svilupparsi fino a luglio, attraverso spettacoli, concerti e ricostruzioni di set, manifestazioni e installazioni nel quartiere di Totò, uno speciale su Rai 2 e un convegno internazionale.

Si comincia, dunque, il 15 aprile, 50° anniversario della scomparsa del grande artista, con «Totò, si ri-gira!», realizzato da Teatri Uniti, che propone la ricostruzione di alcuni set cinematografici con il riallestimento site-specific di scene, tra le più famose, tratte dai suoi film. Il 16 aprile, Regione Campania e Rai 2 presentano «Il nostro Totò» un programma di Ugo Porcelli, Marco Giusti, Gino Aveta, per la regia di Cristina Fayad, condotto da Serena Rossi e realizzato dal Centro di produzione Rai di Napoli in omaggio all’attore ed alla sua città natale, che vedrà la partecipazione di tanti protagonisti della cultura, del cinema e del teatro italiano. Il programma realizzato con la Fondazione di Comunità San Gennaro impegna quasi completamente il Rione Sanità.

Si parte il 15 con un’installazione, il «Monolite» di Giuseppe Desiato al Largo Vita alla Sanità. Per tutto il periodo delle celebrazioni dedicate a Totò, il Rione Sanità, con la collaborazione di numerose associazioni e strutture, ospiterà varie attività tra cui il ciclo di concerti in piazza Sanità con Marco Zurzolo (il 10 maggio), Valentina Stella (il 3 giugno), e soprattutto lo spettacolo intitolato «Benvenuti al Rione Sanità» (il 1° luglio) per la direzione artistica di Alessandro Siani, con Francesco Cicchella, Clementino, Pasquale Palma, Rosalia Porcaro, Andrea Sannino, e con l’orchestra autoctona, la Sanitansamble. Dalle piazze ai teatri, le celebrazioni per Totò della Regione avranno due prime assolute.

Il 27 e il 28 aprile al Trianon andrà in scena «Totò che tragedia!», un recital, ideato e interpretato dai Virtuosi di San Martino. E poi, ancora all’Auditorium della Rai, il 6 maggio sarà di scena «La Sinfonia di Totò», fantasia musicale di autori vari dedicata alle colonne sonore dei suoi film, ideata e orchestrata da Federico Odling con Luciano Saltarelli e la Nuova Orchestra Scarlatti e con la partecipazione straordinaria di Angela Luce.

Infine a giugno, il 20 e il 21, il convegno internazionale al Suor Orsola Benincasa in tre sessioni coordinate da Emma Giammattei, Marino Niola e Valerio Caprara, dedicate tutte alla produzione dell’indimenticabile «Principe»

 

Altre storie
Sorpresa Albiol potrebbe giocare contro l'Atalanta. I dettagli
Corriere. Sorpresa Albiol potrebbe giocare contro l’Atalanta. I dettagli