Sarri in conferenza:” Con il Nizza e’ una gara pericolosa. Vogliamo regalare la Champions ai Napoletani”

Sarri

Sarri in conferenza stampa per presentare Napoli-Nizza. Il tecnico  ha parlato delle insidie della gara e della voglia dei suoi ragazzi di centrare la Champions.

Sarri in conferenza

Maurizio Sarri parla in conferenza stampa dal centro tecnico di Castel Volturno. Il tecnico non nasconde il timore sulle insidie di questa partita ma esprime anche la volontà di voler sfatare il tabù preliminari.

TABÙ’ PRELIMINARI«Difficile per una squadra italiana essere realmente pronta a questo momento della stagione, purtroppo giochiamo contro un avversario che ha fatto già quattro partite ufficiali e questo depone a suo favore. L’importante è essere pronti mentalmente. Dobbiamo cercare di sfatare il tabù preliminari per le squadre italiane».

REGALARE LA CHAMPIONS A NAPOLI-«Questa è una partita che vale per la Champions, per una sola manifestazione e non per tutta la stagione. Rappresentiamo una città che merita la Champions e ce la vogliamo portare. Dopo il ritorno ci saranno situazioni da gestire, in tutti e due i casi, ma ci penseremo».

CONDIZIONE DEL NAPOLI- «I numeri delle ultime due o tre amichevoli sono nettamente più avanti rispetto a quelli dello stesso periodo dell’anno scorso. Il pericolo sono i ritmi, le accelerazioni e questo ci può mettere in difficoltà ora. Abbiamo fatto solo amichevoli in cui a volte è mancato ritmo per condizioni climatiche».

Candela ex Roma: «Povero Nizza, non ha scampo. Una cosa mi ha lasciato senza parole»

IL NIZZA-«affronteremo un avversario molto forte, sarà una partita difficilissima soprattutto in questo momento della stagione. Lo scorso anno sentivo parlare di partita difficilissima per la Juventus a Lione, ma il Nizza ha fatto molti più punti lo scorso anno. La partita ha margini di rischio enormi».

BALOTELLI E SNEJIDER ASSENTI-  «Le assenze del Nizza? Solo Balotelli perché Sneijder non ha mai giocato finora. Il Nizza è una squadra forte, con tante individualità: da Seri a Dante. La nostra squadra non ha ancora le caratteristiche giuste per le eliminazioni dirette, perché noi qualcosa regaliamo sempre, per questo dovremo essere perfetti in fase difensiva»

Altre storie
ancelotti uefa
Ancelotti: “Con i grandi giocatori è tutto più semplice. Per il Napoli la Champions League è una verifica”