Salvini: “Vesuvio lavali col fuoco? Vale Milano in fiamme…”

Salvini: "Vesuvio lavali col fuoco? Vale Milano in fiamme..."

Secondo Matteo Salvini Vesuvio lavali col fuoco vale Milano in fiamme e il razzismo allo stadio è opera di poche persone. Il ministro dell’Interno sarà a Milano per la partita.

[better-ads type=”banner” banner=”81855″ campaign=”none” count=”2″ columns=”1″ orderby=”rand” order=”ASC” align=”right” show-caption=”1″][/better-ads]

Matteo Salvini è intervenuto a Kiss Kiss Napoli. Il ministro dell’interno minimizza sui cori razzisti e sopratutto sul coro Vesuvio lavali. Da uno dei massimi rappresentati delle istituzioni ci si aspettava una presa di posizione forte e decisa invece le dichiarazioni di Salvini lasciano sgomenti i tifosi azzurri e sopratutto fanno felici tutti coloro che cantano ogni domenica i cori contro Napoli.

Vesuvio lavali col fuoco? Vale Milano in fiamme

E’ stato bravo Mazzoleni, qualcosa non ha funzionato nella prevenzione se è arrivata gente armata da Francia e Varese per fare rissa. Dobbiamo espellere i violenti dagli stadi e riportare i bambini.

Ci saranno incontri con i responsabili delle tifoserie di tutte le squadre. Ci saranno sanzioni.

Buu a Koulibaly? Non bisogna confondere il tifo, anche se non vanno fatti. Ci sono anche giocatori bianchi che vengono fischiati e oggetti di cori. Non mettiamo tutti nel calderone.

Vesuvio lavali col fuoco? Vale Milano in fiamme, sono sfottò. Napoli a Milano a fine gennaio? Sarò fisicamente presente per vedere un Milan ahimè triste”.
Non si sono fatte attendere le risposte dei vari esponenti politici

Ora tutti a condannare le bande di ultras. I loro cori razzisti, le aggressioni, la violenza contro le forze dell’ordine. Bene. Peccato che il ministro dell’Interno era andato a omaggiarli, questi ultras, appena dieci giorni fa.

[better-ads type=”banner” banner=”105133″ campaign=”none” count=”2″ columns=”1″ orderby=”rand” order=”ASC” align=”center” show-caption=”1″][/better-ads]

I cori razzisti li cantava anche Salvini

Sembra evidente che in questo paese non esiste nessuna volontà di cambiare le cose in meglio. Fatti come quelli di Milano andavano duramente criticati e puniti severamente invece da Gravina a Salvini è una gara a chi minimizza di più. I cori razzisti fanno schifo sempre e Salvini dovrebbe ricordarlo visto che qualche anno fa quei cori li intonava lui, contro i napoletani. 

Archivi