Classifica senza errori arbitraliFocusTutto Napoli

Napoli, sono undici i rigori negati. Ecco tutti i penalty non concessi alla squadra di Gattuso

Undici rigori negati al Napoli. Lo scorso campionato i rigori non concessi agli azzurri furono 19

Passano a 11 i rigori negati al Napoli dopo la quaterna Mariani. Chissà se il loro numero resterà inalterato dopo il tris Valeri? Lo scorso anno furono addirittura 19 i rigori negati che misero fuori causa il Napoli dalla corsa scudetto e Champions League. Ma in 13 gare che vede i partenopei penalizzati dagli errori e sviste dei campioni di Rizzoli si contano anche 11 mancate espulsioni dei giocatori avversari. Singolare poi che a differenza di quanto capitato a Piccinini dopo Inter – Parma (VI) e La Penna dopo Juventus – Fiorentina (XIV) nessun arbitro è stato mai fermato per i tanti errori commessi nelle gare del Napoli.

Il primo rigore negato è datato 25 ottobre 2020 in Benevento – Napoli.

I partenopei vincono comunque per 2 a 1 ma col risultato ancora in bilico (22’) il duo Doveri e Valeri (al VAR) non vedono la spinta di Foulan ai danni di Lozano in chiara occasione da rete. Nell’economia della gara manca anche l’espulsione di Glik per fallo su Osimhen in chiara occasione da rete.

Alla sesta di campionato il Napoli è a punteggio pieno ma Mariani mette subito le cose a posto in Napoli – Sassuolo (0 – 2).

Al 49’ è graziato col semplice cartellino giallo Locatelli per fallaccio su Osimhen. Sbaglia Mariani e sbaglia anche Fourneau al VAR che non lo richiama in merito. Al 57’ per fallo di Di Lorenzo su Raspadori, Fourneau richiama Mariani al monitor e l’arbitro di Aprilia dopo aver rivisto le immagini concede il rigore agli ospiti.

Al 93’ Marlon trattiene vistosamente Osimhen in area emiliana ma Mariani fa inspiegabilmente continuare l’azione che sul ribaltamento di fronte si conclude col gol del 2 a 0 di Maxime Lopes. C’era invece rigore per gli azzurri ed espulsione di Marlon.

Per la VII giornata giunge Pasqua per Bologna – Napoli (0 – 1).

Al 27’ è perdonato col cartellino giallo Danilo per un’entrataccia su Lozano. Al 49’ è negato un macroscopico calcio di rigore al Napoli quando Denswill abbatte Osimhen che in caduta riesce anche a segnare. Pasqua invalida la rete ma non assegna il rigore ai campani.

Non è finita. Contro il Napoli vige la regola del 4. Dopo il bis e il tris giunge anche Valeri per Napoli – Milan all’VIII (1 – 3).

In poco più di novanta minuti di gioco, valeri non espelle Ibrahimovic, s’inventa l’espulsione di Bakayoko  e non vede lo sgambetto di Donnarumma ai danni di Koulibaly.

Per 4 giornate consecutive gli azzurri si vedono negare 4 calci di rigore e per 4 volte non è espulso un giocatore avversario del Napoli.

rigori negati napoli

I partenopei vincono le successive tre gare consecutive ma Massa (Inter – Napoli, 0 – 1, alla XII), Orsato (Lazio – Napoli, 2 – 0, XIII) e, ancora, Valeri (Napoli – Torino, 1 – 1, alla XIV) rimettono le cose a posto.

A Milano il Napoli domina in lungo ed in largo ma Massa è in gran forma e dopo non aver espulso Brozovic e Skriniar mostra i muscoli con Insigne. La gara di Milano è decisa da un rigore assegnato all’Inter per fallo su Darmian in posizione dubbia di fuorigioco. A Roma, Orsato e Mazzoleni graziano inspiegabilmente Immobile per un fallaccio su Bakayoko al 42’. I partenopei seppure in svantaggio per 1 a 0 avrebbero dovuto giocare in superiorità numerica il resto della partita. A Napoli ritorna Valeri e finisce 1 a 1, ma sull’esito della partita diretta male pesa la mancata espulsione di Izzo.

Siamo soltanto alla XIV giornata di campionato e gli azzurri sono stati già penalizzati i sette gare.

Alla XVI giornata (Napoli – Spezia, 1 – 2) si rivede ancora Mariani e festeggia anche lo Spezia.

Al 32’ Mariani e Banti (al VAR) si lasciano sfuggire la trattenuta di maglia di Terzi ai danni di Fabian Ruiz in area di rigore ligure. Poco dopo un tuffo di Pobega è trasformato in calcio di rigore per i liguri.

Il sesto rigore negato giunge con Chiffi in Napoli – Fiorentina alla XVIII giornata. Stravince il Napoli per 6 a 0 ma è clamorosa l’ammonizione rifilata a Insigne abbattuto da Milenkovic.

Alla XXI non ci fa mancare proprio nulla neanche Manganiello in Genoa – Napoli (2 – 1). Secondo gol ligure irregolare, mancata espulsione di Badelj e rigore negato (fallo di Scamacca su Mario Rui) sarebbero stati troppo per tutti.

Per la XXII (Napoli – Juventus 1 – 0) le prova tutte Doveri in compagnia di Valeri al VAR.

Mancano le espulsioni di Chiellini e Cuadrado e manca soprattutto un rigore al Napoli, sul punteggio di 0 a 0, per un mani di Chiellini.

Alla XXV giunge pure il nono rigore negato al Napoli con Marini. Se restano forti dubbi sul gol annullato a Insigne per fuorigioco è incredibile il fallo di Ferrari su Politano non visto da Marini e dal solito Mazzoleni al VAR. Finisce 3 a 3 col Sassuolo e con 2 rigori assegnati agli emiliani. Il Napoli vince le successive 4 gare ma per il recupero della III giornata, Rizzoli designa ancora Mariani per una gara del Napoli con la Juventus.

Il Napoli perde 2 a 1 in una gara diretta a senso unico dall’arbitro laziale. Sono 2 e mezzo i rigori negati ai partenopei. Tralasciando il mani di Alex Sandro mancano i rigori su Zielinski e la trattenuta di Chiellini su Osimhen.

© Riproduzione consentita previa citazione della fonte: Napolipiu.com

Back to top button

Benvenuto su napolipiu.com

Consenti gli annunci sul nostro sito Sembra che tu stia utilizzando un blocco degli annunci. Ci basiamo sulla pubblicità per finanziare il nostro sito.