Napoli-Juve riserva una beffa clamorosa a 34 tifosi svedesi

Napoli-Juve riserva una beffa clamorosa a 34 tifosi svedesi

Napoli-Juve riserva una beffa enorme per 34 tifosi svedesi. Pur essendo tifosi del Napoli non posseggono la tessera del tifoso i biglietti della gara.

[better-ads type=”banner” banner=”105133″ campaign=”none” count=”2″ columns=”1″ orderby=”rand” order=”ASC” align=”center” show-caption=”1″][/better-ads]

NAPOLI-JUVE

Tutto pronto per Napoli-Juve, la prevendita procede alla grande e si prevede il sold out. Moltissimi tifosi stanno accorrendo da ogni parte del mondo, ma per 34 svedesi si prospetta  la beffa. Napoli-Juve è sicuramente la gara  la più sentita di tutta la tifoseria napoletana, nonostante l’accesso allo stadio non sia così scontato. Non per tutti almeno…

34 SVEDESI NON ENTRERANNO AL SAN PAOLO

Come riporta Il Mattino, infatti, a Stoccolma, 34 ragazzi svedesi, super tifosi del Napoli, non potranno assistere all’importantissima sfida della 26^ giornata di Serie A.

Mentre erano pronti, con valigie e tanta voglia di sostenere la squadra azzurra, ecco la brutta notizia: attraverso Internet, i fan, tutti giovani intorno alla trentina d’anni, hanno scoperto che a causa della loro residenza, in Svezia appunto, e non in possesso della tessera del tifoso, domenica non potranno assistere alla gara al San Paolo. Non potranno entrare allo stadio.

LA BEFFA

Ma oltre la beffa, arriva anche il danno. Infatti, il gruppone proveniente dalla Svezia aveva già prenotato, e pagato in anticipo, i biglietti dell’aereo e i vari alberghi in cui avrebbero dovuto alloggiare.

[better-ads type=”banner” banner=”81550″ campaign=”none” count=”2″ columns=”1″ orderby=”rand” order=”ASC” align=”center” show-caption=”1″][/better-ads]

Adesso, dopo aver appreso le decisioni dell’Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive, rese note soltanto pochi giorni fa, rischiano di veder sfumare proprio all’ultimo minuto il sogno di assistere alla sfida con la Juventus. Forse, dovranno accontentarsi di un bel giro turistico di Napoli e, magari, assistere alla gara da un bar o ristorante.

Archivi