Napoli, senti la Gazzetta: “Icardi e Rodrigo non credono nel progetto azzurro”

Napoli, Icardi e Rodrigo non credono nel progetto azzurro

Icardi e Rodrigo non credono nel progetto del Napoli. Per l’attacco Ancelotti punterà ancora sulla coppia Milik-Mertens.



James Rodriguez continua a tenere banco in casa Napoli, alle parole di De Laurentiis ha risposto l’ex moglie, Daniela Ospina, sorella del portiere del Napoli David. Un tira e molla che sta innervosendo i tifosi del Napoli.

La questione attaccante preoccupa Carlo Ancelotti, che ad oggi può contare solo su Milik e Mertens, ma gli manca quel giocatore che all’occorrenza possa sostituire o affiancare uno dei due.

ICARDI E RODRIGO

Secondo la Gazzetta dello sport, a Carlo Ancelotti piacerebbe un attaccante da 25- 30 gol a stagione, ma se non potesse averlo, si adatterebbe alla soluzione interna, Milik e Mertens.

Gli sarebbe piaciuto Mauro Icardi o Rodrigo: entrambi, però, hanno fatto sapere che non sono intenzionati a lasciare i rispettivi club per venire a Napoli. Insomma, nessuno dei due crede nel progetto. Ed allora, meglio puntare su chi, invece, s’è sempre dimostrato orgoglioso di fare parte di questo gruppo.

Giuntoli sta provando a convincere Icardi e/o Rodrigo del Valencia. Ma il giocatore ha detto di no, perché non considera il Napoli un top club. Ed allora, Ancelotti si affiderà nuovamente all’usato garantito, ai due giocatori che, in qualche modo, lo hanno sostenuto nel suo primo anno napoletano.

MILIK E MERTENS L’USATO SICURO

Quest’anno, si ripartirà nuovamente col modulo della passata stagione, ovvero, il 4-4-2 anche se Ancelotti ha spiegato che questo sarà lo schema base, perché in fase offensiva, il suo Napoli potrà attaccare anche con 4 punte.

Potrebbe essere Milik, inizialmente, il riferimento offensivo, mentre Mertens ha abbandonato da tempo l’idea di ritornare sull’esterno sinistro. Potrebbero giocare anche insieme, una soluzione che l’allenatore non ha mai scartato, anche se comporterebbe l’esclusione di Lorenzo Insigne.


IL CORAGGIO DI MERTENS

Di coraggio Mertens ne ha avuto tanto, l’attaccante della nazionale belga, quando ha accettato di restare, nonostante Aurelio De Laurentiis non gli abbia proposto il rinnovo del contratto, che scadrà a giugno prossimo.

C’è stata qualche opportunità cinese, Ma Mertens l’ha allontanata senza alcun rimpianto. Lui, a Napoli vive troppo bene, ormai s’è integrato alla perfezione nella realtà napoletana ed ha saputo accettare senza mai polemizzare il passo indietro che ha dovuto fare con l’arrivo di Ancelotti.

Da titolare inamovibile con Maurizio Sarri, il belga è entrato in concorrenza con Milik, sul quale ha voluto puntare l’allenatore, dopo averlo recuperato. Maggiore concretezza Ce n’è bisogno, lì davanti. Rispetto alla quantità di gioco che produce, il Napoli segna poco. Dopo il rifiuto di Icardi e rodrigo toccherà ancora al Belga e a Milik far sognare i tifosi azzurri.

Altre storie
Fabian Ruiz al Real Madrid, Florentino Perez lancia l’offensiva