napolipiu.com
Calcio Napoli e cultura Napoletana: Ecco il sito che parla la tua lingua

Mertens: “A Napoli sono cresciuto, è casa mia. Vogliamo l’Europa League”

Mertens a radio Kiss Kiss ha parlato del suo rapporto con la città e la squadra: “A Napoli sono cresciuto, è casa mia. Vogliamo l’Europa League”.

Dries Mertens ha parlato a radio Kiss Kiss Napoli. Le parole del belga conquistano i napoletani. I tifosi azzurri hanno inondato i profili social di “Ciro“. Mertens ha parlato del suo rapporto con la città e della sua voglia d’azzurro, chiudendo con una promessa.

 MERTENS SU ANCELOTTI E I COMPAGNI

“Come sto? Sento un po’ di dolore, ho avuto una leggera distorsione. Vogliamo dare il massimo in tutte le competizioni. Cercheremo di vincere sempre, questo è il nostro obiettivo. Stiamo insieme da tanti anni, ci vogliamo bene. Siamo una famiglia”.

Ancelotti rispetto a Sarri, è più tranquillo. Ama Napoli, ci chiede consigli su dove andare a mangiare. Io cerco di dargli i giusti suggerimenti”.

NAPOLI È CASA MIA

A Napoli sono cresciuto, amo la città e mi sento a casa mia. Sono qui da 6 anni, la gente mi ha dato un affetto enorme e mi ha adottato come un napoletano vero. Sono felice di tutto questo amore che mi ha aiutato a maturare soprattutto come uomo. Per me Napoli oggi è una casa. Oltre a questo sono cresciuto anche sotto il profilo tecnico. Ricordo che nei primi anni giocavo di meno, poi gradualmente mi sono inserito ed affermato sempre di più fino a disputare gli ultimi due anni davvero alla grande”.

COPPA ITALIA

Il Sassuolo è un avversario difficile e dovremo subito riprendere al massimo perché ci teniamo ad andare avanti anche in Coppa Italia.“.

SCUDETTO 

“La Juventus ora ha preso Ramsey, il calciatore più forte dell’Arsenal. Noi non abbiamo ancora vinto qualcosa di importante. Ma noi non ci arrendiamo e speriamo di batterli. Noi ci crediamo ancora. Abbiamo lo scontro diretto in casa, la Juventus può perdere qualche punto. Noi ce la metteremo tutta per vincere. Siamo cresciuti tanto negli ultimi anni”.

BUU RAZZISTI A KOULIBALY

Io conosco Kalidou e so quanto sia sensibile verso questo tema. Nello spogliatoio di San Siro l’ho visto affranto e triste, ma non per l’espulsione ma per aver avuto la sensazione di aver perso la battaglia contro i razzisti. Questo è un problema che riguarda tutti e che il calcio italiano deve risolvere al più presto»“.

ALLAN 

Allan è cresciuto tanto, così come altri calciatori. Napoli ci ha portato bene: tanti di noi sono migliorati negli ultimi anni”.

JORGINHO 

Gli voglio bene, è un bravo ragazzo e scherza sempre. Gli auguro il meglio”.

IL GOAL DA RICORDARE

La rete più bella è quella col Torino perché ho fatto un pallonetto

LA PROMESSA SULL’EUROPA LEAGUE

 “Non siamo stati fortunati in Champions, abbiamo disputato un girone bellissimo, abbiamo giocato un gran calcio e siamo usciti per un soffio affrontando a testa alta avversari fortissimi. Adesso punteremo All’Erupoa League, possiamo vincere: siamo forti! prometto il massimo impegno”.

CONSIGLIATI PER TE

Napolipiu.com rispetta la tua privacy. Noi e i nostri partner utilizziamo, sul nostro sito, tecnologie come i cookie per personalizzare contenuti e annunci, fornire funzionalità per social media e analizzare il nostro traffico. Facendo clic di seguito si acconsente all'utilizzo di questa tecnologia. Puoi cambiare idea e modificare le tue scelte sul consenso in qualsiasi momento ritornando su questo sito. AccettoLeggi di più