Varie-Calcio

Juve, Giuntoli ci mette una “pezza”: “Voglio ringraziare Napoli e De Laurentiis. Qui per sistemare i conti”

Il nuovo Football Director della Juventus, Cristiano Giuntoli, ringrazia Napoli e De Laurentiis e svela l’obiettivo dei bianconeri.

NOTIZIE CALCIO NAPOLI.  Dopo un paio di settimane di attività, Cristiano Giuntoli, il nuovo Football Director della Juventus, ha tenuto la sua conferenza stampa di presentazione, proprio mentre il mercato della Juve sta entrando nel suo periodo più frenetico. Ecco i principali temi affrontati dal dirigente bianconero durante l’evento.

Il ringraziamento iniziale è andato al Napoli, la squadra da cui proviene: “Voglio ringraziare De Laurentiis e Chiavelli, che otto anni fa mi hanno dato una grande possibilità. Voglio ringraziare anche tutta Napoli, i tifosi, la società, i giocatori, tutti“. L’accoglienza che ha ricevuto alla Juve l’ha lasciato molto soddisfatto, con un ambiente che lo ha accolto “in maniera incredibile”.

Parlando del suo nuovo ruolo alla Juve, Giuntoli ha sottolineato l’importanza di bilanciare i conti e di fare della squadra una forza competitiva in Italia e nel mondo. “La società mi ha chiesto di tornare a essere competitivi in Italia e nel mondo, e sostenibili, dovremo dare occhio ai conti e alla storia della Juve”, ha dichiarato.

Il focus del mercato è stato un argomento di discussione centrale, con Giuntoli che ha lodato gli acquisti già fatti dalla squadra, tra cui Rabiot, Milik e Weah. “Dobbiamo razionalizzare la rosa, le priorità sono queste“, ha aggiunto. Anche la questione degli esuberi è stata affrontata, con particolare attenzione a McKennie, Zakaria, Arthur e Bonucci.

Sull’argomento dei possibili arrivi di Lukaku e Vlahovic, Giuntoli ha preferito rimanere cauto. “Noi siamo convinti di avere squadra molto competitiva, il mercato è appena iniziato, quello in entrata per ora è finito perché dobbiamo lavorare sulle uscite e non sappiamo nemmeno quante competizioni andremo a giocare”, ha affermato.

Infine, l’attenzione si è concentrata sui giovani talenti Chiesa e Vlahovic, con Giuntoli che ha chiarito: “Per noi sono incedibili, ma se arrivano offerte irrinunciabili ci pensiamo perché dobbiamo mettere a posto i conti.”.

Giuntoli ha messo la cosiddetta “pezza” allo show andato in onda il giorno della presentazione, l’ex DG azzurro, si è ricordato di chi lo ha reso grande. Non è mai troppo tardi per ammettere le proprie colpe.

Benvenuto su napolipiu.com

Consenti gli annunci sul nostro sito Sembra che tu stia utilizzando un blocco degli annunci. Ci basiamo sulla pubblicità per finanziare il nostro sito.