Calcio Napoli

Giordano: “Il Napoli rischia di perdere sette calciatori. De Laurentiis ha fatto delle scelte”

Antonio Giordano ha parlato del Napoli soffermandosi in particolare sul calciomercato e sulla corsa scudetto con le milanesi.

 

A Radio Marte nel corso della trasmissione “Marte Sport Live” è intervenuto Antonio Giordano, giornalista del corriere dello Sport. giordano tra le altre cose si è soffermato sui movimenti del calcio Napoli:

Insigne andava venduto l’anno scorso? Il mercato cambia ogni giorno, il Napoli poi ha fatto delle scelte per esempio su Maksimovic e Hysaj. Sei costretto a navigare a vista in un calcio che sta cambiando velocemente.

Chi al posto di Insigne? Non se ne trova uno come lui, sarebbe un errore drammatico cercarne uno dal punto di vista tecnico. Però una scelta la devi fare tra uno soprattutto tecnico o tattico. Mi chiedo che tipo di forza possa avere il Napoli che rischierà di perdere 7 calciatori:  4 in scadenza e altri 3 tra prestiti vari. Speriamo che questi mesi bastino a tracciare un’idea di progetto futuro.

Ancelotti? Ci vorrebbe una trasmissione intera, sapete cosa penso. Credo che mettere in discussione uno dei più grandi allenatori del calcio sia vicino a una farneticazione. Le cose non sono andate come dovevano andare, c’è stato l’ammutinamento che non ha precedenti nella storia del calcio. Tra i grandi rimpianti di mercato sicuramente c’è Theo Hernandez, forse anche Valverde. Se poi ci aggiungiamo Ibra che doveva venire a gennaio…Non oso immaginare cosa sarebbe successo, penso che sarebbero stati costretti ad aprire lo stadio.

Il Napoli deve guardarsi dietro o pensare allo Scudetto? Tra un mese sapremo. L’Inter ha un calendario difficile. Penso che intorno al 10 marzo sapremo molte più cose. Però è giusto che il Napoli si guardi le spalle, io della Juventus e di Allegri non mi sono mai fidato. Dopo il derby di Milano saremo in grado di capire quante squadre si giocheranno lo Scudetto.

Isco? Non c’entra niente con Insigne e non penso che il Napoli se lo possa permettere“.

Antonio Giordano ha poi aggiunto: “Mancini è nei guai perché perde Chiesa, un giocatore di fondamentale importanza perché dà strappi decisivi e modifica l’andamento della partita. Poi si può discutere sulla sua natura esageratamente individualista ma è indiscutibile che sia un giocatore con enormi prospettive. Insigne bisogna vedere come sta di gamba e di testa. Penso che a 30 anni sia nella maturità per gestire certe situazioni. A me piace molto Pellegrini e l’ultimo Scamacca è un’alternativa molto seria a Immobile“.

Back to top button

Benvenuto su napolipiu.com

Consenti gli annunci sul nostro sito Sembra che tu stia utilizzando un blocco degli annunci. Ci basiamo sulla pubblicità per finanziare il nostro sito.