ULTIME NOTIZIE SU NAPOLI

Diaconale attacca la Juve: “Vuole il blocco per avere un buon bilancio sportivo”

diaconale attacca juventus

Arturo Diaconale attacca la Juventus: “Vuole lo stop per un buon bilancio sportivo” e dice: “Lo scudetto si conquista sul campo”.

Il direttore della comunicazione della Lazio, Arturo Diaconale non ci sta ed ai microfoni di Radio Punto Nuovo ribadisce la volontà di portare a termine il campionato. Secondo Diaconale lo scudetto deve essere “conquistato sul campo. La Lazio ha fatto una buona stagione è innegabile, ma deve dimostrare di meritare il titolo sul terreno di gioco. In passato – aggiunge – si è parlato di cristallizzare la classifica e di assegnare lo scudetto, zone europee e retrocessioni utilizzando quella attuale“.

Diaconale però attacca anche la Juve e dice: “Non sono d’accordo con Damascelli secondo cui la Juventus meriterebbe lo scudetto dell’etica. I bianconeri hanno fatto questa operazione innanzitutto per riequilibrare il bilancio. Non parliamo di una scelta egoistica o virtuosa, ma semplicemente di una società che si preoccupa di far quadrare il proprio bilancio“.

Lo scudetto sul campo

Secondo Diaconale alla Juve “conviene anche chiudere il campionato in questo modo. Questo gli consentirebbe di avere un bilancio sportivo tutto sommato accettabile. Le mie considerazioni sono fatte dalla volontà di difendere la società di cui sono tifoso da bambino, rispetto gli interessi della Juventus e considero ogni convenienza. Ma debbo rilevare che aver parlato chiaramente mi ha fatto guadagnare valanghe di insulti sui social da tifosi juventini e di altre squadre, che non mi aspettavo. Alcune prese di posizione nettamente favorevoli alla chiusura del campionato hanno giocato negativamente sulle società quotate in borsa, un danno nel danno“.

Intanto sul possibile avvio dei campionati è intervenuta la Uefa che ha intenzione di far partire prima i campionati nazionali e poi le coppe. Per Champions League ed Europa League si potrà giocare anche a luglio ed agosto, mentre sono state bloccate le amichevoli delle Nazionali di giugno.

Archivi