Le Interviste

Di Marzio: “Gattuso, quante trappole. Vigliacchi vogliono pugnalarlo alle spalle”

Gianni Di Marzio ex allenatore e dirigente è intervenuto a Radio Marte per parlare di Gattuso e della sfida Napoli-Cagliari

Napoli-Cagliari è la prossima sfida che attende Gennaro Gattuso e la sua squadra. L’allenatore ha già le valigie pronte, ma vuole fare di tutto per centrare l’obiettivo Champions League. Secondo Di Marzio la piazza azzurra sta cercando di “suicidarsi tirando fuori tanti nome e destabilizzando Gattuso. Non mi meraviglia, anzi paradossalmente mi meraviglio del fatto che ci si stia giocando la Champions. A Gattuso e ai giocatori sono state create trappole di proposito. Piaccia o non piaccia, giochi bene o male, gli hanno creato un sacco di difficoltà. Ci sono dei poveracci che stanno cercando di pugnalarlo alle spalle. Ma Gattuso ne uscirà alla grande“.

Sulla fida Napoli-Cagliari, Di Marzio ha aggiunto: “Ho seguito le ultime settimane perché sono molto amico di Semplici, ottimo allenatore e un vero signore. Con lui la squadra è cambiata. Lo stesso Pavoletti è diventato un trascinatore, una cosa che mi aspettavo da Nainggolan. Il Napoli però potrebbe vincere.
Osimhen o Mertens dall’inizio? Non mi sostituisco a Gattuso ma credo che il Napoli possa partire con Mertens all’inizio, dovrà cercare di fare la partita con un palleggiatore. Passi falsi? Il Napoli per essere matematicamente sicuro deve vincerne almeno 4 ma secondo me anche in caso contrario andrebbe dentro. Io fui esonerato dopo una finale di Coppa Italia e un piazzamento UEFA. Perché? Bisogna chiederlo a chi mi ha pugnalato alle spalle. Mertens deve rimanere sempre“.

Back to top button

Benvenuto su napolipiu.com

Consenti gli annunci sul nostro sito Sembra che tu stia utilizzando un blocco degli annunci. Ci basiamo sulla pubblicità per finanziare il nostro sito.