ULTIME NOTIZIE SULL'EMERGENZA CORONAVIRUS

Avigan contro il covid 19, parte la sperimentazione in Italia

Partirà in Veneto la sperimentazione dell’Avigan il farmaco giapponese che avrebbe dato ottimi risultati per contrastare l’emergenza Covid 19.

In Italia al momento uno dei farmaci migliori per riuscire a combattere gli effetti del coronavirus è quello utilizzato dal professor Ascierto del Cotugno, ma nelle prossime ore partirà un’altra sperimentazione.

Il governatore della Regione Veneto, Luca Zaia ha fatto sapere che è pronto a far partire la fase sperimentale per l’utilizzo dell’Avigan: “Sta girando un video di un farmaco giapponese, l’Avigan. Noi siamo all’avanguardia nella sperimentazione dei farmaci. Vi informo che l’Aifa ha dato l’ok anche per questo farmaco che verrà sperimentato anche in Veneto, spero che da domani si possa partire“.

Proprio l’Agenzia per il farmaco Italiana in una nota ha chiarito: “La Commissione Tecnico-Scientifica di AIFA rivaluta quotidianamente tutte le evidenze che si rendono disponibili al fine di poter intraprendere ogni azione (inclusa l’autorizzazione rapida alla conduzione di studi clinici) per poter assicurare tempestivamente le migliori opzioni terapeutiche per il COVID-19 sulla base di solidi dati scientifici. In particolare, nella seduta di domani, lunedì 23 marzo, la Commissione si esprimerà in modo più approfondito rispetto alle evidenze disponibili per il medicinale favipiravir“(altro nome dell’Avigan ndr).

Video Avigan in Giappone

Il nome del farmaco giapponese Avigan è cominciato a circolare in Italia grazie ad un video su facebook postato dal farmacista romano, ma residente in Giappone, Cristiano Aresu. Nel video si vede uno scorcio di paesaggio in cui le persone camminano liberamente per strada, come se l’emergenza coronavirus non esistesse. Effettivamente secondo quanto fa sapere proprio Arese l’Avigan è un farmaco antinfluenzale ed è stato scoperto che “somministrato ai primi sintomi di coronavirus, accertati col tampone, blocca il progredire della malattia nel 91% dei casi”. Zhang Xinmin
direttore del Centro nazionale cinese per lo sviluppo della biotecnologia, ha fatto sapere che il farmaco ha un “elevato livello di sicurezza” ed è in grado di “negativizzare il virus in quattro giorni“.

CORONAVIRUS: AGGIORNAMENTI DAL GIAPPONE. NON SMETTIAMO DI LOTTARE.

Publicado por Cris Ares em Sábado, 21 de março de 2020

 

Archivi