Volantini antisemiti contro Lazio Napoli e Israele. Vergogna ultrà

Volantini antisemiti contro Lazio Napoli e Israele. Vergogna ultrà

Volantini antisemiti contro Lazio Napoli e Israele. Nella capitale manifesti Ultrà: “Lazio, Napoli, Israele. Stessi colori, stesse bandiere. Mer…”

Vergogna ultrà

Volantini antisemiti contro Lazio Napoli e Israele.  “Lazio, Napoli, Israele. Stessi colori, stesse bandiere. Mer…”. Nel giorno in cui il club biancoceleste compie 119 anni, nella Capitale spuntano alcune scritte inquietanti un anno dopo gli adesivi di Anna Frank con la maglia della Roma. Dure le reazioni nel mondo della politica. Bisogna fermare questi fenomeni.

Roma, volantini antisemiti contro Lazio e Napoli

Non c’è mai pace per il calcio italiano, continuamente vittima dell’ignoranza di alcuni pseudo tifosi. Nel giorno del compleanno della Lazio, a Roma sono comparsi alcuni volantini con messaggi antisemiti creati, probabilmente, da qualche rivale giallorosso. Sono in corso indagini da parte delle forze dell’ordine.

Il testo dei manifesti antisemiti recita: “Lazio Napoli Israele, stessi colori, stesse bandiere“.

Le indagini nel mondo ultrà

Un anno fa nella capitale il caso degli adesivi che ritraevano Anna Frank con la maglia della Roma. L’ipotesi è che i volantini, dal chiaro contenuto antisemita, siano la ‘risposta’ degli ultrà romanisti agli adesivi di un anno fa. I volantini, secondo quanto si apprende, sarebbero stati distribuiti nella notte in concomitanza con i festeggiamenti per i 119 anni della Lazio. I volantini sarebbero firmati da un gruppo di ultras giallorossi, Balduina Roma, e sono stati distribuiti in Prati, dove si sono verificati i disordini in occasione dei festeggiamenti per la Lazio, e al quartiere Flaminio.

Volantini antisemiti contro Lazio Napoli e Israele. Vergogna ultrà

Le parole del portavoce della Lazio sui volantini

Sulla vicenda si è espresso il portavoce del club biancoceleste, Arturo Diaconale: “Lo scorso anno comparvero alcune figurine lasciate da alcuni tifosi della Lazio con l’immagine di Anna Frank nei panni di tifosa della A.S. Roma, e scattò una ondata di indignazione nazionale ed internazionale. Oggi che lungo le strade della Capitale compaiono manifesti con sopra la scritta ‘Lazio, Napoli, Israele, stessi colori, stesse bandiere, m…’, non scatta alcuna forma di indignazione e di condanna. Questi interrogativi non tendono a giustificare le scempiaggini a sfondo razziale su Anna Frank di alcuni tifosi laziali con l’evidente scempiaggine di alcuni tifosi romanisti. Servono a mettere in evidenza l’assurdità della regola dei due pesi e delle due misure”.

[better-ads type=”banner” banner=”105133″ campaign=”none” count=”2″ columns=”1″ orderby=”rand” order=”ASC” align=”center” show-caption=”1″][/better-ads]

Le reazioni per i manifesti antisemiti

Raggi: “Ferma condanna per i manifesti antisemiti comparsi a Roma. Il calcio non può essere divisione e intolleranza”. Così in una nota il sindaco di Roma, Virginia Raggi.

Dureghello: problema antisemitismo va debellato definitivamente “Quei volantini sono un’ulteriore dimostrazione che razzismo e antisemitismo nel calcio non hanno colore e che serve una soluzione definitiva per debellare il problema”. Lo ha detto Ruth Dureghello, presidente della Comunità Ebraica di Roma, commentando la notizia della diffusione di volantini antisemiti. “Temo – ha aggiunto – come sta avvenendo in questi giorni, che spesso si parli di razzismo nello sport senza la volontà di risolvere definitivamente la questione. Se si vuole sconfiggere l’odio c’è bisogno di impegno vero di tutti”.

Fico: episodi antisemitismo impongono riflessione “Quando il tifo diventa violenza, razzismo e antisemitismo è una sconfitta per tutti. Sia quando succede negli stadi sia quando accade fuori”, ricorda Roberto Fico. “Gli episodi di queste ore che riguardano una parte del tifo organizzato sono davvero preoccupanti e impongono a tutti noi una riflessione”, avverte il presidente della Camera, su Twitter.

Carfagna: fuori antisemitismo da storia e sport “Non è questione di squadre di calcio e di tifoserie: è #antisemitismo, fa schifo e va cancellato dalla storia“. Così Mara Carfagna, vicepresidente della Camera e deputata di Forza Italia, su Twitter, riferendosi al ritrovamento di volantini dal contenuto antisemita a Roma.

 

 

Altre storie
Napoli, Verdi torna in squadra, sarà il primo rinforzo di gennaio per Ancelotti. Contro il Sassuolo, al San Paolo, potrebbe essere titolare.
GAZZETTA. Napoli, arriva il primo rinforzo di gennaio per Ancelotti